Scopri chi è riuscito a risolvere
i suoi problemi di umidità
nella regione Toscana

scegli immobile SCEGLI IL TIPO DI IMMOBILE
seleziona regione SELEZIONA LA REGIONE

SELEZIONE ATTUALE

Toscana - Qualsiasi

CINQUALE DI MONTIGNOSO (Massa-Carrara)  Civile abitazione VILLETTA

Città

CINQUALE DI MONTIGNOSO (Massa-Carrara)

Immobile

Civile abitazione

VILLETTA

Interessata da un fenomeno di risalita di umidità, lungo le pareti, dovuto alla capillarità. Presenta degrado degli intonaci con formazione di muffe e cristallizzazioni saline. L'umidità di risalita si verifica in genere in quegli edifici posti direttamente sul terreno, sopra una falda acquifera, un condotto o un qualsiasi canale all'interno del quale scorre acqua. Le fondamenta degli edifici sprofondano all'interno del terreno e sono il principale veicolo che conduce l'acqua verso l'alto e quindi all'interno delle mura. Una volta che l'umidità viene intrappolata all'interno delle pareti, tende a evaporare verso l'esterno di esse, rovinando le pitture e staccando gli intonaci. Per intervenire sulla causa scatenante e risolvere la problematica è stata installata la tecnologia KontrolDRY, della SKM Srl, che grazie alle sue caratteristiche tecniche (frequenza di funzionamento, impulsi, segnale di polarizzazione, ecc.), produce un effetto di contrasto sul potenziale elettrico spontaneo che si desta sulla muratura.

AREZZO  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

AREZZO

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Ricca cittadina situata nella Toscana sud-orientale. La città sorge un colle all'incrocio di quattro valli: Val Tiberina,Casentino, Valdarno e Valdichiana. La città ha origini antichissime dimostra il ritrovamento di strumenti di pietra e del cosiddetto Uomo dell'Olmo del Paleolitico. Della Arretium etrusca si hanno tracce già dal IX sec. a.C. e fu una della più importanti della Toscana. Arezzo mantenne sempre un ruolo importante e di prestigio in Toscana grazie alla sua posizione lungo la Via Cassia. Molti i personaggi illustri che sono nati ad Arezzo, tra tutti Giorgio Vasari, Piero della Francesca, Guido Monaco, Francesco Redi e Petrarca. Nonostante parte della città medievale sia stata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, il centro di Arezzo conserva splendidi monumenti, chiese, palazzi e musei. La Basilica di San Francesco è forse la chiesa più famosa della città. Al suo interno conserva il ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca, capolavoro rinascimentale di inestimabile valore. E poi la Fortezza Medicea, l'Anfiteatro romano e la Chiesa di San Francesco col Crocifisso ligneo di Cimabue. Arezzo ha sicuramente molto da offrire a chi la visita. Non solo la città ma anche la provincia è ricca di città, borghi e castelli che hanno svolto un ruolo importante nella storia della Toscana. Cortona, Anghiari, San Sepolcro, Poppi solo alcune delle località più belle in provincia di Arezzo che meritano di essere visitate.

AREZZO  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

AREZZO

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Ricca cittadina situata nella Toscana sud-orientale. La città sorge un colle all'incrocio di quattro valli: Val Tiberina,Casentino, Valdarno e Valdichiana. La città ha origini antichissime dimostra il ritrovamento di strumenti di pietra e del cosiddetto Uomo dell'Olmo del Paleolitico. Della Arretium etrusca si hanno tracce già dal IX sec. a.C. e fu una della più importanti della Toscana. Arezzo mantenne sempre un ruolo importante e di prestigio in Toscana grazie alla sua posizione lungo la Via Cassia. Molti i personaggi illustri che sono nati ad Arezzo, tra tutti Giorgio Vasari, Piero della Francesca, Guido Monaco, Francesco Redi e Petrarca. Nonostante parte della città medievale sia stata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, il centro di Arezzo conserva splendidi monumenti, chiese, palazzi e musei. La Basilica di San Francesco è forse la chiesa più famosa della città. Al suo interno conserva il ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca, capolavoro rinascimentale di inestimabile valore. E poi la Fortezza Medicea, l'Anfiteatro romano e la Chiesa di San Francesco col Crocifisso ligneo di Cimabue. Arezzo ha sicuramente molto da offrire a chi la visita. Non solo la città ma anche la provincia è ricca di città, borghi e castelli che hanno svolto un ruolo importante nella storia della Toscana. Cortona, Anghiari, San Sepolcro, Poppi solo alcune delle località più belle in provincia di Arezzo che meritano di essere visitate.

FORTE DEI MARMI (Lucca)  Civile abitazione VILLETTA

Città

FORTE DEI MARMI (Lucca)

Immobile

Civile abitazione

VILLETTA

Mare e cultura: questo il binomio unico che descrive al meglio le caratteristiche proprie di Forte dei Marmi, da sempre uno dei centri turistici più famosi del litorale toscano. Città ricca di storia, Forte dei Marmi iniziò a espandersi in maniera decisa a partire dal XVI secolo, con le operazioni di bonifica che si prolungarono per tutto il XVII secolo. Terminata la costruzione del forte nel 1788, da cui il nome, nell’Ottocento il comune della Versilia ha incominciato a diventare quella splendida località turistica di mare che tutti conosciamo. Oltre che per la bellezza delle sue spiagge e del suo centro storico, Forte dei Marmi è celebre anche per le sue feste (di Sant’Ermete e San Francesco) e per i suoi mercati (dell’Antiquariato, di Piazza Marconi, di Vittoria Apuana). Non è solo il mare, però, a essere protagonista a Forte dei Marmi. L’entroterra è, infatti, ricchissimo di storia e cultura, di antiche tradizioni che si dipanano attraverso itinerari che portano a scoprire le Alpi Apuane e tutta la Provincia di Lucca. E per chi ama la mondanità, il centro del paese è ricco di negozi e boutiques di alta moda, che attirano i turisti al pari delle città d’arte famose: Firenze, Pisa, Siena e Arezzo.

CAPANNORI (Lucca)  Civile abitazione VILLA

Città

CAPANNORI (Lucca)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

Il vasto territorio del comune Capannori che spazia dall’Altopiano delle Pizzorne, ai Monti pisani e occupa buona parte della piana di Lucca, formata dal prosciugamento del lago di Bientina, vede le sue alture disseminate di castelli e torri medievali, alternati a ville rinascimentali dalle eleganti e raffinate architetture. Costruiti a un’altitudine tale da rendere possibile la coltivazione di vite e ulivo, gli incastellamenti non erano soltanto presidi militari ma veri e propri villaggi dediti all’agricoltura e tendenzialmente autosufficienti. La campagna di Capannori è caratterizzata dalla presenza di alcune notevoli strutture architettoniche, la più evidente delle quali è certamente l’Acquedotto Nottolini, un vistoso omaggio ai suoi “antenati” romani disegnato in tipico taglio neoclassico. Tra le molte e belle ville rinascimentali che punteggiano questo territorio è impossibile non citare almeno le bellissime Villa Torrigiani, la Villa Reale di Marlia e Villa Mansi – tra le più famose residenze di tutta la Lucchesia. Gli amanti dell’arte potranno divertirsi a esplorare piccoli paesi e frazioni alla ricerca delle pievi e delle basiliche medievali attorno a cui non hanno mancato quasi mai di svilupparsi nel corso dei secoli piccole comunità, tra queste di notevole interesse artistico-architettonico sono l’antichissima Pieve di San Gennaro di Capannori, l’imponente Chiesa di San Cristoforo a Lamarri e, ancora a Capannori, la Chiesa dei Santi Quirico e Giulietta.

SAN GIMIGNANO (Siena)  Chiese e luoghi di culto CHIESA DELL’EX CONSERVATORIO DI SANTA CHIARA

Città

SAN GIMIGNANO (Siena)

Immobile

Chiese e luoghi di culto

CHIESA DELL’EX CONSERVATORIO DI SANTA CHIARA

In questo luogo dal 1448 sorgeva lo spedale di Santa Croce, nel quale furono trasferite nel 1500 le monache di Santa Chiara. Al 1700 risale la trasformazione in conservatorio femminile; acquisito dal Comune, l'edificio è stato destinato in anni recenti a sede museale. È l'unico esempio d'interno neoclassico presente in città. Sulla volta decorata da stucchi si conservano alcuni dipinti realizzati nel 1800 dal pittore fiorentino Luigi Catani. Provengono da questo convento alcuni capolavori del Museo civico, come il Crocifisso di Coppo di Marcovaldo e la tavola raffigurante la Madonna col Bambino e santi di Memmo di Filippuccio.

MONTELUPO FIORENTINO (Firenze)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

MONTELUPO FIORENTINO (Firenze)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Merita almeno una visita di mezza giornata il paese di Montelupo Fiorentino famosissima città della ceramica e conosciuta anche la collegata scuola di ceramica, a meno di dieci minuti da Empoli e un’oretta da Firenze. Situato sul torrente Pesa, pressapoco nel suo punto di congiunzione con l’Arno, piacevole e curato, vanta una storica ed ininterrotta tradizione ceramica. È un paese tranquillo situato in una posizione splendida, in mezzo al verde, con ampi spazi per passeggiare, correre o andare in bicicletta allontanandosi appena dal centro. La bella Villa Medicea dell’Ambrogiana, edificata intorno al 1500, è stata sino a tempi recentissimi un Ospedale Psichiatrico Giudiziario anche se pare che sia attualmente previsto un progetto per una sua futura valorizzazione, fortemente voluta dai montelupini. A Montelupo è possibile ammirare diverse altre architetture civili e religiose di epoche differenti. La zona centrale di Montelupo Fiorentino non è particolarmente estesa ma è graziosa e ricca di locali per la ristorazione e l’alloggio. Le due vie principali sono pedonali: qui si tengono le manifestazioni, le feste del paese e i tanti eventi dedicati alla ceramica e si trova la casa natale dello scultore Baccio da Montelupo. Una grande strada con molti negozi e bar si estende invece in linea retta appena fuori dal centro, in direzione Firenze. Molto interessante il Museo della Ceramica di Montelupo.

AREZZO  Civile abitazione VILLA

Città

AREZZO

Immobile

Civile abitazione

VILLA

Ricca cittadina situata nella Toscana sud-orientale. La città sorge un colle all'incrocio di quattro valli: Val Tiberina,Casentino, Valdarno e Valdichiana. La città ha origini antichissime dimostra il ritrovamento di strumenti di pietra e del cosiddetto Uomo dell'Olmo del Paleolitico. Della Arretium etrusca si hanno tracce già dal IX sec. a.C. e fu una della più importanti della Toscana. Arezzo mantenne sempre un ruolo importante e di prestigio in Toscana grazie alla sua posizione lungo la Via Cassia. Molti i personaggi illustri che sono nati ad Arezzo, tra tutti Giorgio Vasari, Piero della Francesca, Guido Monaco, Francesco Redi e Petrarca. Nonostante parte della città medievale sia stata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, il centro di Arezzo conserva splendidi monumenti, chiese, palazzi e musei. La Basilica di San Francesco è forse la chiesa più famosa della città. Al suo interno conserva il ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca, capolavoro rinascimentale di inestimabile valore. E poi la Fortezza Medicea, l'Anfiteatro romano e la Chiesa di San Francesco col Crocifisso ligneo di Cimabue. Arezzo ha sicuramente molto da offrire a chi la visita. Non solo la città ma anche la provincia è ricca di città, borghi e castelli che hanno svolto un ruolo importante nella storia della Toscana. Cortona, Anghiari, San Sepolcro, Poppi solo alcune delle località più belle in provincia di Arezzo che meritano di essere visitate.

MARINA DI PIETRASANTA (Lucca)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

MARINA DI PIETRASANTA (Lucca)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Capitale storico-artistica della Versilia, Pietrasanta rimane fedele alla sua tradizione, mostrando esempi di architettura religiosa, militare e civile. La splendida Piazza Duomo è senza dubbio il valore indiscusso della città. Il centro cittadino è dominato dalla "Rocca di Sala" (XIV secolo, che sorge dall'omonimo colle con il suo bastione e le mura merlate in un oliveto). Cuore del centro storico, la piazza è circondata dalla Cattedrale di San Martino (XIV secolo) con il suo campanile in mattoni rossi, la chiesa di Sant'Agostino (XIV secolo), la "Torre delle Ore", XVI), e sobri edifici tra cui il Palazzo Pretorio (XIV secolo), Palazzo Panichi (o Carli), la Rocchetta Arrighina (XIV secolo) e il Palazzo Moroni (XVI secolo). La piazza è inoltre impreziosita dalla Fonte del Marzocco (XVI secolo), dalla Colonna dello Spirito (XVI secolo) e dal monumento a Leopoldo II (sec. XIX). Altri importanti edifici del centro storico sono: la chiesa di Sant'Antonio Abate (XIV secolo) che ospita due grandi affreschi di Fernando Botero, la chiesa di San Francesco (XVI secolo) e il Palazzo della Posta Vecchia (XVI secolo) e le opere di Mitoraj. L'ampia spiaggia con la sua sabbia fine e dorata, che si estende per oltre quattro chilometri, degrada dolcemente verso il mare rendendola così particolarmente adatta ai bambini. Il turista può qui facilmente alternare cure balneari a relax in pineta, passeggiate in campagna ed escursioni in collina e montagna.

SUBBIANO (Arezzo)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

SUBBIANO (Arezzo)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Colline di oliveti e vigneti accompagnano la discesa verso il fiume, e nell’antico Borgo si dispiegano lungo le sponde dell’Arno, il vecchio mulino, piazzette storiche e il Castello con la fiera Torre Longobarda. Per scoprire il territorio potrete viaggiare in auto, in mountain bike o a cavallo, visiterete così gli antichi mulini ad acqua di Falciano posti sulle pendici dell’Alpe di Catenaia o il fiabesco Castello di Valenzano. L’ospitalità è offerta da confortevoli alberghi, residenze storiche, bed and breakfast, agriturismi e area sosta per i camper, mentre a tavola si gustano prodotti locali, veri giacimenti, di un tempo passato. Subbiano, a pochi chilometri da Arezzo, è un modo per conoscere al meglio il cuore della Toscana Aretina, posto come ingresso al Casentino terra del Parco delle Foreste Casentinesi e della Verna, è poco lontano da Sansepolcro, città di Piero della Francesca, e vicino a Cortona.

CAVRIGLIA (Arezzo)  Civile abitazione VILLA

Città

CAVRIGLIA (Arezzo)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

Il territorio di Cavriglia si estende nel Valdarno superiore, ai piedi dei Monti del Chianti. Con le sue caratteristiche frazioni arroccate, è un paese che ha in sé una lunghissima storia, come dimostrano alcuni ritrovamenti di epoca romana ed etrusca. Il passato più recente di Cavriglia, invece, si legge sulla carta, in quei documenti che testimoniano l’avvicendarsi di vari feudatari in queste terre. Di queste famiglie di nobili, che hanno governato tra il Duecento e il Trecento, rimangono i possenti castelli e i fortilizi medievali, come il Castello di Montaio dei conti Guidi, poi conquistato dalla Repubblica Fiorentina, il Castello dei Montegonzi, ma anche quello dei Montedomenichi e di Pianfrazese. Un’attività economica che ha fortemente inciso sul territorio di Cavriglia è sicuramente quella delle miniere di lignite, un combustibile che a Castelnuovo è stato estratto dall’Ottocento e che ha cambiato radicalmente la conformazione del sottosuolo, tanto che alcune frazioni hanno subito danni irreparabili. Oggi la storia di questo materiale e del duro lavoro dei minatori è raccontata in un museo, il MINE – Museo delle Miniere del Territorio.

ROSIGNANO MARITTIMO (Livorno)  Civile abitazione VILLA

Città

ROSIGNANO MARITTIMO (Livorno)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

Le origini del nome Rosignano Marittimo derivano dalla famiglia romana dei Rasinii, che possedeva all’epoca diversi terreni nella zona. Non si hanno molte notizie della città del periodo medievale, quel che è certo è che qui aveva diversi possedimenti terrieri la potente famiglia dei Della Gherardesca. La prima attestazione del Castello risale al XI secolo, quando venne eretto per il controllo della costa. La rocca, sul cui portone fa bella mostra di sé lo stemma dei Medici, custodisce al suo interno diversi edifici come la Chiesa dei Santi Giovanni Battista e Ilario e le Torri circolari medicee del 1562. Dal XII secolo Rosignano è sotto il potere pisano e poi, cinque secoli dopo, nelle mani dei fiorentini. Il vero e proprio sviluppo del comune si ha all’inizio del XX secolo con lo sviluppo del comparto industriale della Solvay Group, stabilimento per la fabbricazione della soda, che fece nascere la frazione di Rosignano Solvay. Da quel momento la costa ha subito una notevole trasformazione, ne sono dimostrazione le ormai note spiagge bianche frutto degli scarti della lavorazione dei bicarbonati e dei conseguenti scarichi della vicina fabbrica. Caratteristica è la Città-giardino di Rosignano Solvay, nata per ospitare gli impiegati e gli operai dell’azienda e che trae ispirazione dalle teorie urbanistiche e sociali circolanti nel XIX secolo in Inghilterra. Si tratta di architetture tardo vittoriane, con facciate semplici ed una severa ed elegante simmetr

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

MONTICIANO (Siena)  Chiese e luoghi di culto PARROCCHIA SAN MICHELE ARCANGELO

Città

MONTICIANO (Siena)

Immobile

Chiese e luoghi di culto

PARROCCHIA SAN MICHELE ARCANGELO

La chiesa esisteva già nel 1317 ed era un giuspatronato laicale, come si evince dalla denuncia dello stato della medesima fatta dal suo rettore. Il centro abitato di Iesa, il cui toponimo è di origine etrusca, si divide in realtà tra varie frazioni, la maggiore delle quali è Lama: da qui, lungo la strada per Cerbaia e Palazzo, si trova la chiesa di San Michele. È una chiesa antica, ricordata nelle decime degli anni 1276-77 e 1302-3. Il suo aspetto moderno è dovuto a numerosi rifacimenti nel tempo; anche l'interno è moderno. Esternamente presenta una facciata con profilo a capanna intonacata, con portale rettangolare preceduto da una scalinata in pietra e sormontato da un occhio circolare. All'interno la chiesa ha un impianto ad aula unica e base rettangolare, con presbiterio rialzato da due gradini e segnato dalla presenza di un arcone a tutto sesto. Degno di attenzione è un leggio dello scultore svizzero Kurt Messler, residente a Iesa.

ROSIGNANO MARITTIMO (Livorno)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

ROSIGNANO MARITTIMO (Livorno)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Capoluogo di sette frazioni, si trova al centro di una costa ricca di aspetti naturalistici mediterranei, che tanti pittori macchiaioli hanno immortalato. Gli Etruschi ne fecero un porto commerciale, mentre i romani vi venivano in vacanza e oggi Rosignano ha ottime strutture ricettive adatte a tutte le esigenze. Scogliere e piccole cale, arenili sabbiosi, pinete: questi sono i panorami di questo tratto di costa toscana. Altri centri sono a poca distanza: Rosignano Solvay, centro economico con il nuovo porto turistico, Vada con le sue spiagge bianche e antico porto etrusco e luogo di vacanza in epoca romana, i deliziosi centri collinari di Gabbro, Castelnuovo della Misericordia, Nibbiaia ed infine, Rosignano Marittimo con il suo imponente castello ed il centro storico, dove si trova l’importante Museo Archeologico. Nell’entroterra si scoprono borghi medievali rimasti intatti, paesaggi e spaccati di campagna largamente coltivata e tipicamente toscana, dove le tradizioni sopravvivono e la cucina offre ottimi piatti arricchiti da buon olio e buon vino. I sentieri guidati delle pinete e dei parchi sono perfetti per gli amanti del trekking e della bicicletta.

SAN MINIATO (Pisa)  Civile abitazione VILLETTA

Città

SAN MINIATO (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

VILLETTA

Delizioso borgo arroccato su un colle lungo l’Arno, a metà strada tra Firenze e Pisa. Le origini della città, famosa per il suo prelibato tartufo bianco, risalgono all'epoca etrusco-romana. Il castello venne fatto costruire nel 962 dall'imperatore Ottone I°, vi soggiornò anche Federico Barbarossa e papa Gregorio V. La Rocca si trova sulla sommità del colle, a completamento del complesso difensivo del castello: qui Federico II, tra il 1217 e il 1221, fece costruire la torre simbolo di San Miniato. La Cattedrale si affaccia sulla Piazza del Duomo e risale al 1200. La facciata è decorata da ceramiche disposte secondo la forma delle costellazioni dell'Orsa Maggiore e Minore. Il Convento di San Francesco, secondo la tradizione, fu donato dai nobili di san Miniato proprio a San Francescom che soggiornava nella vicina Abbazia di Santa Gonda. Notevole anche la Chiesa di Santo Stefano e San Michele, sorta nel XII secolo su una cappella privata della famiglia Mangiatori, conserva un crocifisso ligneo di Pietro Cavallini (XV secolo), gli affreschi dei quattro Evangelisti di Domenico Brogi e le vetrate a mosaico e gli affreschi di Dilvo Lotti. La città è ricca di chiese e palazzi da visitare: la Chiesa del SS. Crocifisso, la Chiesa del Loretino, la Chiesa della SS. Annunziata, la Chiesa di San Iacopo e Santa Lucia, il Convento di San Domenico e il Palazzo Vescovile.

CASTIGLIONE D’ORCIA (Siena)  Immobile commerciale CAFFè MUSICA E MERENDE

Città

CASTIGLIONE D’ORCIA (Siena)

Immobile

Immobile commerciale

CAFFè MUSICA E MERENDE

Comune di origine medioevale con una economia industriale e artigianale. La comunità dei castiglionesi ha un indice di vecchiaia eccezionalmente elevato. Oltre che nel borgo medievale, abita nelle località di Bagni San Filippo, stazione termale ricca di sorgenti, compresa nell'estremità sud orientale, Campiglia d'Orcia, Gallina, Madonna delle Querce, Monte Amiata, Poggio Rosa, Ripa d'Orcia, Rocca d'Orcia e Vivo d'Orcia. Da notare la presenza di una notevole quota di immigrati e tradizione turistica proveniente soprattutto dalla Germania. Lo stemma ricorda che in età medievale la località era sotto il dominio della famiglia Aldobrandeschi, di cui raffigura l'originario ed imponente castello: ad esso, già presente negli antichi sigilli, furono aggiunti, dopo le riforme amministrative leopoldine che aggregarono a questo altri comuni, un leone, simbolo del popolo di Siena, appoggiato ad un'asta con i colori della stessa città di cui rappresentano l'autorità. Una variante dello stemma presenta, al posto dell'asta attuale, una spada rivolta a terra.

LIVORNO  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

LIVORNO

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Lambita dal mare, che attraverso i Canali Medicei penetra fino dentro i quartieri storici della città, Livorno ha il fascino unico di una terra toscana protesa nel Mediterraneo. La sua storia, le tradizioni e la cultura, i tramonti fiammeggianti, l'aria tersa e profumata, gli sport marini, le tradizioni gastronomiche: tutto parla del rapporto di Livorno con il mare. Qui sorsero, nell'Ottocento, i primi stabilimenti balneari d'Europa, insieme alla nascita dell'idea stessa della vacanza marina. Preziosi tesori del mare sono custoditi presso il Museo di Storia Naturale e l'Acquario. Livorno, sede della prestigiosa Accademia Navale, che da oltre un secolo forma gli ufficiali della Marina Militare, è protagonista, ogni anno, del famoso Trofeo velico, a cui partecipano equipaggi provenienti da tutto il mondo. Sono espressione delle antiche tradizioni marinare della città anche le gare remiere tra i rioni, che si svolgono nelle acque antistanti Livorno e nei canali. Nella città in cui sono nati Pietro Mascagni, Giovanni Fattori, Amedeo Modigliani, Giorgio Caproni moltissime sono le suggestioni che i luoghi, i suoni, i colori possono suscitare nei visitatori. Per gli amanti della lirica, dell'arte, della storia particolarmente intensi per le emozioni che suscitano sono i luoghi della memoria della città. Il Museo Civico "Giovanni Fattori", dove si ammirano opere dei pittori toscani dell'Ottocento e del primo Novecento.

CASCINA (Pisa)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

CASCINA (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Sorge lungo la pianura che si estende sulla sinistra del fiume Arno. L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione ortofrutticola e sull'attività di numerose industrie operanti nei settori tessili, calzaturieri e del mobilio. Le ipotesi sull'origine del toponimo sono numerose: secondo alcuni esso potrebbe derivare da cassina o casina con il significato di casa di campagna, secondo altri invece potrebbe derivare da uno dei seguenti nomi propri di persona, dall'etrusco Cassina o dal latino Cassenius. Tra i monumenti di maggiore rilievo a Cascina citiamo qui la Pieve di Santa Maria, l'Oratorio di San Giovanni, l'Oratorio di Santa Croce, il Palazzo Stefanini e la Torre Civica. Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Cascina segnaliamo qui il tradizionale Mercantico che si tiene annualmente nella prima domenica di ogni mese da ottobre a giugno e durante il quale è possibile ammirare oggetti d'antiquariato e di artigianato artistico locale, e la Lunatica che si tiene annualmente da luglio a settembre con spettacoli musicali, teatrali e folcloristici.

CASCINA (Pisa)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

CASCINA (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Sorge lungo la pianura che si estende sulla sinistra del fiume Arno. L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione ortofrutticola e sull'attività di numerose industrie operanti nei settori tessili, calzaturieri e del mobilio. Le ipotesi sull'origine del toponimo sono numerose: secondo alcuni esso potrebbe derivare da cassina o casina con il significato di casa di campagna, secondo altri invece potrebbe derivare da uno dei seguenti nomi propri di persona, dall'etrusco Cassina o dal latino Cassenius. Tra i monumenti di maggiore rilievo a Cascina citiamo qui la Pieve di Santa Maria, l'Oratorio di San Giovanni, l'Oratorio di Santa Croce, il Palazzo Stefanini e la Torre Civica. Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Cascina segnaliamo qui il tradizionale Mercantico che si tiene annualmente nella prima domenica di ogni mese da ottobre a giugno e durante il quale è possibile ammirare oggetti d'antiquariato e di artigianato artistico locale, e la Lunatica che si tiene annualmente da luglio a settembre con spettacoli musicali, teatrali e folcloristici.

FIRENZE  Chiese e luoghi di culto CHIESA DI SAN GIUSEPPINO

Città

FIRENZE

Immobile

Chiese e luoghi di culto

CHIESA DI SAN GIUSEPPINO

Questo piccolo edificio di culto si trova dove nel 1780 venne costruito l'obitorio vicino alla chiesa di Santa Caterina d'Alessandria, detto la stanza di santa Caterina. Realizzata in pietraforte delle cave di Monteripaldi, fu sovvenzionata anche da re Vittorio Emanuele II tra il 1860 e il 1867, con la cerimonia di consacrazione avvenuta il 7 novembre 1870. Nel 1893 l'obitorio traslocò al Romito, in via del Mugnone, presso l'attuale chiesa del Sacro Cuore al Romito. Alla fine della prima guerra mondiale fu data in custodia alle Suore Irlandesi dell'Istituto di Santa Reparata, diventando molto frequentata dalla comunità anglofona fiorentina. Dal 1947 infine se ne occupano i Missionari Vincenziani, provenienti da San Jacopo oltr'Arno, che risiedono nell'edificio attiguo alla chiesa, acquistato dal Comune. Oggi la chiesa è sottoposta alla vicina chiesa di Nostra Signora del Sacro Cuore. La chiesa, in stile neogotico, presenta la facciata a capanna e l'interno a navata unica con transetti laterali. Sul portale centrale sono scolpiti i simboli dei quartieri cittadini che ogni anno si affrontano nel calcio in costume. La lunetta ha un bassorilievo della Pietà di Luigi Cartei (1859). Sull'altare è presente una statua dell'Immacolata Concezione di Emilio Santarelli, donata nel 1861, autore anche degli angeli ai lati (1873).

CASCINA (Pisa)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

CASCINA (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Sorge lungo la pianura che si estende sulla sinistra del fiume Arno. L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione ortofrutticola e sull'attività di numerose industrie operanti nei settori tessili, calzaturieri e del mobilio. Le ipotesi sull'origine del toponimo sono numerose: secondo alcuni esso potrebbe derivare da cassina o casina con il significato di casa di campagna, secondo altri invece potrebbe derivare da uno dei seguenti nomi propri di persona, dall'etrusco Cassina o dal latino Cassenius. Tra i monumenti di maggiore rilievo a Cascina citiamo qui la Pieve di Santa Maria, l'Oratorio di San Giovanni, l'Oratorio di Santa Croce, il Palazzo Stefanini e la Torre Civica. Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Cascina segnaliamo qui il tradizionale Mercantico che si tiene annualmente nella prima domenica di ogni mese da ottobre a giugno e durante il quale è possibile ammirare oggetti d'antiquariato e di artigianato artistico locale, e la Lunatica che si tiene annualmente da luglio a settembre con spettacoli musicali, teatrali e folcloristici.

CAMAIORE (Lucca)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

CAMAIORE (Lucca)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Cittadina medievale, importante e rinomata stazione balneare, con un assetto economico di tipo industriale. La popolazione camaiorese, caratterizzata da un indice di vecchiaia di poco superiore alla media, è distribuita tra diverse località, quali: Capezzano Pianore, Càsoli, Culla, Fibbialla, Fibbiano, Gombitelli, Greppolungo, Lido di Camaiore, Lòmbrici, Marignana, Metato, Migliano, Montebello, Monteggiori, Montemagno, Nocchi, Orbicciano, Pedona, Pieve, Pontemazzori, Santa Lucia, Stignano, Torcigliano, Vado, Valpromaro. Il territorio comunale, dal dolce profilo, è situato in posizione suggestiva; circondano il paese le Alpi Apuane con vette alte oltre 1000 metri. Lo stemma comunale, di colore rosso, è attraversato da una banda d'argento, che rappresenta probabilmente l'antica via che attraversava il fertile Campo Maiore, la vasta pianura alle pendici delle Apuane. Sulla banda risaltano tre figure rotonde e piatte, di colore azzurro, probabili simboli dei tre principali borghi che si trovavano nella pianura e che venivano toccati dall'importante strada. È stato concesso con Decreto del Capo del Governo.

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

MONTIGNOSO (Massa e Carrara)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

MONTIGNOSO (Massa e Carrara)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Stretto tra il territorio versiliese e Massa, si estende dalle più alte pendici del monte Carchio fino a raggiungere la costa. Posto a 110 m. s.l.m in una valle percorsa dal torrente Pannosa tra il Carchio e il Folgorito, il territorio presenta un’ eccezionale varietà paesaggistica, ricca è pure la fauna locale. Montignoso rientra nell’area protetta del Parco delle Apuane. Sull’origine del nome, l’interpretazione più accettata anche da diversi studiosi, la farebbe risalire alla consuetudine di accendere dei fuochi sul monte per fare delle segnalazioni di riferimento ai marinai. In conseguenza dei fuochi accesi il comune sarebbe stato chiamato Mons Igneus, monte di fuoco. Sulla strada panoramica che da Montignoso conduce a Strettoia si raggiunge la collina sulla quale sorge il castello Aghinolfi. La storia del Comune di Montignoso ruota interamente attorno al suo castello, prende il nome dal re longobardo Aghinolfo. La fortezza, attorno alla quale si sviluppò il villaggio, fu per secoli importante postazione di controllo, quindi terra di aspre contese per il suo dominio; si ricorda l’importanza della sua posizione lungo uno dei principali snodi viari della storia (Via Regia, via Aemilio Scauri, via Francigena).

SORANO (Grosseto)  Immobile commerciale RESIDENZA PIANCASALE

Città

SORANO (Grosseto)

Immobile

Immobile commerciale

RESIDENZA PIANCASALE

Al centro di un’area di grande interesse artistico e paesaggistico, la Residenza Piancasale, vecchio casale dell’800, offre ai suoi ospiti appartamenti e camere nel silenzio della natura. La residenza si trova all’interno della nostra azienda agricola biologica dove produciamo latte con le nostre pecore, cereali per il fabbisogno aziendale, coltiviamo ulivi ed una piccola vigna. Piancasale gode di una posizione ottimale per soggiorni in completo relax e/o escursioni di conoscenza del territorio. La sua collocazione tra Sovana, Sorano e Pitigliano permette di partecipare alle interessanti manifestazioni ed iniziative che si svolgono in questi centri nel corso dell’anno. L’area storicamente e archeologicamente ricchissima, con le suggestive necropoli etrusche e le antiche “vie cave” scavate nel tufo, offre la possibilità a chi ama l’arte, la storia e la natura di effettuare bellissime escursioni a piedi, in bicicletta o a cavallo. La vicinanza dei caratteristici centri sulle pendici del Monte Amiata danno l’opportunità agli ospiti di rendere il soggiorno vario e sorprendente. Il casale ospita nelle vecchie stalle, il laboratorio permanente di ceramica di Mara Funghi, importante artista con lunga esperienza didattica, che organizza corsi diversificati adatti alle varie capacità espressive dei partecipanti.

PIETRASANTA (Lucca)  Civile abitazione VILLA

Città

PIETRASANTA (Lucca)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

È una meta appetibile soprattutto per un turismo colto ed elitario. Pietrasanta, la piccola Atene della Versilia, così definita per la concentrazione di artisti che lì hanno deciso di mettere dimora, vanta radici antichissime nella lavorazione del marmo. A ricordarlo sono le imponenti vette delle Alpi Apuane che si stagliano sullo sfondo. E si respira aria michelangiolesca nei vecchi laboratori della cittadina, tra cui l’antico Studio Cervietti, in via Sant’Agostino, dove non è improbabile incontrare artisti come Botero, Mitoraj o anche Gina Lollobrigida da diversi anni prestata all’arte scultorea. Elegante il centro storico dove si rincorrono gallerie d’arte, boutique di stilisti in voga ed enoteche prestigiose. A pochi chilometri, con Marina di Pietrasanta, ecco che si apre il caleidoscopico sipario della Versilia, luogo di villeggiatura tanto amato dal Vate.

PIETRASANTA (Lucca)  Civile abitazione VILLA

Città

PIETRASANTA (Lucca)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

È una meta appetibile soprattutto per un turismo colto ed elitario. Pietrasanta, la piccola Atene della Versilia, così definita per la concentrazione di artisti che lì hanno deciso di mettere dimora, vanta radici antichissime nella lavorazione del marmo. A ricordarlo sono le imponenti vette delle Alpi Apuane che si stagliano sullo sfondo. E si respira aria michelangiolesca nei vecchi laboratori della cittadina, tra cui l’antico Studio Cervietti, in via Sant’Agostino, dove non è improbabile incontrare artisti come Botero, Mitoraj o anche Gina Lollobrigida da diversi anni prestata all’arte scultorea. Elegante il centro storico dove si rincorrono gallerie d’arte, boutique di stilisti in voga ed enoteche prestigiose. A pochi chilometri, con Marina di Pietrasanta, ecco che si apre il caleidoscopico sipario della Versilia, luogo di villeggiatura tanto amato dal Vate.

LARCIANO (Pistoia)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

LARCIANO (Pistoia)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Paese della Valdinievole, si estende in pianura e in media collina: staccandosi dalle pendici orientali del Montalbano giunge fino al Padule di Fucecchio comprendendo la Paduletta separata dal padule principale dal Bosco di Chiusi. Da Comune con attività prevalentemente agricola, nell'ultimo ventennio, ha visto incrementarsi le attività produttive artigianali e specialmente nella produzione di materiale per la casa (scope, spazzole, strofinacci, ciabatte, buste, oggetti in plastica, ecc..), raggiungendo un'importanza non solo a livello nazionale ma anche internazionale. Nonostante questa trasformazione, rimane tuttavia ancora importante la presenza dell'agricoltura, i cui prodotti fondamentali sono il vino e l'olio. Di pari passo con la crescita economica il paese ha mantenuto anche un forte legame con il mondo contadino di cui conserva valori e tradizioni.

CALCI (Pisa)  Civile abitazione CASALE PRIVATO

Città

CALCI (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

CASALE PRIVATO

Al centro di un grande anfiteatro naturale, ricco di acque correnti, sormontato da boschi e generoso di olivi che dalla vetta del Monte Pisano digrada verso la piana dell'Arno. La storia di Calci è cadenzata nel tempo da luoghi come la monumentale Certosa, la Pieve, chiesa in puro stile pisano, Castelmaggiore, fortilizio e antico capoluogo dell'area, il Santuario dei Tre Colli. Al centro sorge l'antichissima pieve in puro stile pisano, a tre navate, con un fonte battesimale sulla cui facciata, suddivisa in cinque parti con gli altorilievi di Cristo, al centro, con Angelo e Madonna alla sua destra e San Giovanni Battista e Angelo alla sua sinistra con l'imponente torre campanaria.

PIOMBINO (Livorno)  Civile abitazione VILLETTA

Città

PIOMBINO (Livorno)

Immobile

Civile abitazione

VILLETTA

La sua lunga storia è sintetizzabile nei monumenti architettonici e nelle opere d'arte che si conservano nel centro storico, al cui splendore contribuirono anche Leonardo da Vinci e Andrea Guardi. I piatti principali della cucina della città e del suo comprensorio sono naturalmente a base di pesce, infatti la cucina piombinese è conosciuta per il ricco pescato dai fondali della costa e dell'Arcipelago Toscano e in città è presente un mercato-asta del pesce. Le specie presenti son crostacei e molluschi, pesce pregiato e pesce azzurro; tra i piatti tipici ci sono il polpo lesso, lo stoccafisso con patate, il baccalà alla livornese, le acciughe alla povera, le triglie alla livornese e il cacciucco. Per quanto riguarda la cucina di terra, sono tipiche le zuppe, le ricette a base di selvaggina (come il cinghiale) e le verdure come il carciofo violetto, a cui viene dedicata la "sagra del Carciofo" a Riotorto. Vi sono però anche piatti tipici che naturalmente risentono della tradizione gastronomica di altre parti della Toscana come: i tortelli, torta di ceci, carciofi fritti, pasta e ceci, panzanella. Nelle campagne e colline di Piombino sono presenti molte aziende vinicole che producono vini e oli extravergine di oliva. Fra i dolci si ricordano anche la schiaccia campigliese, i frati, il castagnaccio, i cenci (durante il periodo del Carnevale), la schiaccia di Pasqua durante il periodo pasquale.

CARRARA (Massa e Carrara)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

CARRARA (Massa e Carrara)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

È il centro più importante al mondo per quanto riguarda l'estrazione e la lavorazione del famoso marmo di Carrara, un marmo bianco molto pregiato estratto dalle vicine Alpi Apuane. Carrara fa pure leva sul turismo, in particolare quello artistico (da visitare ovviamente le cave e il centro storico) e balneare (la città mette a disposizione dei turisti spiagge attrezzate e numerosi locali); peraltro il turismo rappresenta tuttora un fenomeno economicamente marginale. Rilevante è la presenza di industrie, in particolare chimiche e alimentari. Notevole è stato nel passato recente il settore dell'abbigliamento, in particolare per alcuni nomi celebri fra cui quello della sartoria D'Avenza, fondato nel 1857 da Myron Ackermann. Tra i monumenti e luoghi d'interesse: il Duomo di Sant'Andrea di architettura romanico-gotica - la Chiesa del Suffragio iniziata nel 1688 su progetto attribuito a Innocenzo Bergamini, fu poi rimaneggiata nel XIX secolo - la Chiesa e convento di San Francesco risalente all'inizio del Seicento, quando Carrara era governata da Carlo I Cybo-Malaspina. Dall'Ottocento il convento ha mutato varie volte destinazione. Oggi è sede museale - la Chiesa del Carmine risalente al XVII secolo, ospita una Madonna col Bambino di Bartolomé Ordoñez - la Chiesa della Madonna delle Lacrime che conserva un altare di Francesco Baratta - il Palazzo Del Medico, imponente ed elegante edificio barocco.

FORTE DEI MARMI (Lucca)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FORTE DEI MARMI (Lucca)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Mare e cultura: questo il binomio unico che descrive al meglio le caratteristiche proprie di Forte dei Marmi, da sempre uno dei centri turistici più famosi del litorale toscano. Città ricca di storia, Forte dei Marmi iniziò a espandersi in maniera decisa a partire dal XVI secolo, con le operazioni di bonifica che si prolungarono per tutto il XVII secolo. Terminata la costruzione del forte nel 1788, da cui il nome, nell’Ottocento il comune della Versilia ha incominciato a diventare quella splendida località turistica di mare che tutti conosciamo. Oltre che per la bellezza delle sue spiagge e del suo centro storico, Forte dei Marmi è celebre anche per le sue feste (di Sant’Ermete e San Francesco) e per i suoi mercati (dell’Antiquariato, di Piazza Marconi, di Vittoria Apuana). Non è solo il mare, però, a essere protagonista a Forte dei Marmi. L’entroterra è, infatti, ricchissimo di storia e cultura, di antiche tradizioni che si dipanano attraverso itinerari che portano a scoprire le Alpi Apuane e tutta la Provincia di Lucca. E per chi ama la mondanità, il centro del paese è ricco di negozi e boutiques di alta moda, che attirano i turisti al pari delle città d’arte famose: Firenze, Pisa, Siena e Arezzo.

EMPOLI (Firenze)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

EMPOLI (Firenze)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Nota per essere terra natale di Pontormo, oltre che per la splendida facciata della Collegiata di Sant’Andrea, offre opere e monumenti di notevole rilievo. Il Museo della Collegiata, con opere di Masolino da Panicale, Lorenzo Monaco, Filippo Lippi. Il Muve, Museo del Vetro di Empoli, testimonia invece l’attività produttiva che caratterizzava la città. Il centro cittadino è rappresentato da Piazza Farinata degli Uberti, familiarmente chiamata dagli empolesi “Piazza dei Leoni”, per la fontana di Luigi Pampaloni. Vi si affacciano gli edifici della Collegiata, con l’adiacente Museo della Collegiata, Palazzo Pretorio, Palazzo Ghibellino, che ospita il Museo Civico di Paleontologia. Nel ristrutturato ex Magazzino del Sale si trova il Museo del Vetro di Empoli, che documenta la storia della produzione vetraria empolese. La Chiesa di S. Stefano degli Agostiniani, che fa parte del Convento degli Agostiniani, dove attualmente ha sede la Biblioteca Comunale. Il Museo Civico di Paleontologia, la Casa del Pontormo, la Casa natale di Ferruccio Busoni, situata in Piazza della Vittoria. Nel raggio di pochi metri quadri, percorrendo il cosiddetto “giro di Empoli”, quindi si trovano numerosi luoghi di interesse culturale facilmente raggiungibili a piedi, tra i molti negozi del centro.

PRATO  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

PRATO

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Terza città dell'Italia centrale per numero di abitanti, Prato è un vivace Melting Pot culturale. La città è cresciuta e ha costruito la sua ricchezza sviluppando il valore dell'accoglienza nel confronto fra culture diverse: fra i suoi circa 200.000 abitanti Prato include rappresentanti della cultura cinese, araba, indiana, dell'est europeo e africana. La Provincia di Prato è composta da sette comuni: Prato, Cantagallo, Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano, Vaiano e Vernio e si estende una superficie di circa 365 km². Prato si trova nel cuore dell'Italia, ai piedi della catena montuosa degli Appennini e a circa un'ora di macchina dal mare, all'interno dello splendido contesto naturalistico e culturale della Toscana. Nota a livello mondiale per la produzione tessile, Prato offre attrattive storico-artistiche di grande rilievo. Chi si reca a Prato percorre un vero e proprio viaggio nel tempo, attraverso itinerari artistici alla scoperta di tesori dell'epoca etrusca, passando per il Medioevo, arrivando fino all'età contemporanea. Inoltre, a pochi chilometri di distanza è possibile visitare città d'arte tra le più famose del mondo: Firenze, Pisa e Siena.

MONTERCHI (Arezzo)  Immobile commerciale MAGAZZINI

Città

MONTERCHI (Arezzo)

Immobile

Immobile commerciale

MAGAZZINI

Comune collinare di origine medioevale, caratterizzato dall'attività agricola e dall'allevamento del bestiame. La comunità dei monterchiesi presenta un indice di vecchiaia alto rispetto ai valori medi e si distribuisce in numerose località, quali: Borgocciano, Fonaco, Le Ville, Padonchia, Pocaia e Ripoli. In un paesaggio tipicamente collinare, con olivi, vigneti e castagni e il torrente Cerfone mantiene un aspetto sostanzialmente rurale, sebbene in periferia si registrano alcune nuove costruzioni che testimoniano l'esistenza di una espansione edilizia. Il profilo geometrico del territorio presenta qualche irregolarità: da un minimo di 291 metri, al confine con Città di Castello, si passa ad un'altitudine massima di 936 metri, al confine meridionale, nei pressi del Monte Civitella. Lo stemma raffigura Ercole nell'atto di trattenere un drago, chiaro riferimento all'antico nome della comunità (Mons Herculis).

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

LASTRA A SIGNA (Firenze)  Civile abitazione VILLETTA

Città

LASTRA A SIGNA (Firenze)

Immobile

Civile abitazione

VILLETTA

È chiamata città della pietra per la grande presenza nel passato di cave di pietra arenaria del tipo serena e città della musica per essere stata, fra l'altro, residenza di Enrico Caruso a Villa Caruso di Bellosguardo, ora sede del Museo Enrico Caruso. Porta inoltre il titolo di Città dello zafferano italiano. Buona parte del territorio lastrigiano è agricolo, il che ha dato grande sviluppo al settore degli agriturismi. I vigneti, che producono il Chianti della sottozona dei Colli Fiorentini, sono una delle maggiori realtà agricole sul territorio insieme agli oliveti che producono l'olio extravergine di oliva. Lastra a Signa porta anche il titolo di Città dello Zafferano Italiano. L'industria dei cappelli di paglia di Firenze era il settore industriale predominante fin dall'inizio del XIX secolo nel comune di Lastra a Signa e nel confinante comune di Signa. Tra i monumenti e luoghi d'interesse la Chiesa di Santo Stefano a Calcinaia, la Chiesa di San Martino a Carcheri, la Chiesa di Santa Maria della Misericordia (Lastra a Signa), la Villa Caruso di Bellosguardo nella frazione di La Lisca nella località Bellosguardo, in cui ha abitato il cantante Enrico Caruso. il Ponte Nuovo sull'Arno: collega i comuni di Lastra a Signa e Signa. Costruito tra il 1150 e il 1200, è stato distrutto più volte. La prima durante l'assedio dalle truppe del signore di Lucca Castruccio Castracani, poi durante la seconda guerra mondiale durante la ritirata tedesca.

PISA  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

PISA

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

La storia di Pisa inizia nel IX sec. a.C. quando Pisa era un insediamento di origine alfea, una civiltà che, succesivamente, si fuse con gli Etruschi. Nel II sec. a.C. questa cultura venne, poi, assorbita dai Romani che costruirono Portus Pisanus. Dopo la fine dell’Impero Romano, fu una città portuale di grande importanza anche per i Goti, i Longobardi e i Carolingi. Il successivo sviluppo portò Pisa a diventare, nel XI secolo, una delle quattro Repubbliche Marinare Italiane più potenti insieme a Genova, Venezia e Amalfi. Per gran parte del Medioevo, la potente marina pisana, assicurò alla città il dominio del Mediterraneo occidentale. È in questo periodo che cominciarono le costruzioni che hanno resa famosa Pisa: quella del Duomo e del suo campanile, la famosa Torre pendente. La ricchezza acquisita permise a Pisa di fondare colonie nel Nordafrica, nella Spagna meridionale e sulla costa meridionale dell’Asia Minore. Il declino della repubblica marinara iniziò nel 1284, quando fu sconfitta da Genova e divenne più evidente con l’insabbiamento del porto. Così, la città passò al dominio dei fiorentini nel 1406 e sotto la famiglia dei Medici la città rifiorì. Infatti, nel 1472 essi ricostituirono nuovamente l’università in via di declino dando nuovo lustro all’antico centro. Pisa è anche la città natale di Galileo Galilei, astronomo, fisico, matematico e fondatore del metodo sperimentale.

CASTELFRANCO DI SOTTO (Pisa)  Civile abitazione ALLOGGI POPOLARI VIA MAGENTO

Città

CASTELFRANCO DI SOTTO (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ALLOGGI POPOLARI VIA MAGENTO

APES S.c.p.A. è un’azienda di proprietà dei Comuni della provincia di Pisa, che amministra il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica dei Comuni stessi, provvede alla manutenzione di tale patrimonio ed alla costruzione di nuovi alloggi di edilizia popolare. APES fornisce quindi un servizio sociale importante, teso a realizzare, per quanto possibile, il diritto ad una abitazione adeguata, anche per chi non può provvedervi direttamente. Si tratta di un servizio che, per essere adeguato alla domanda sociale, avrebbe necessità di molte più risorse di quelle disponibili. La Carta dei Servizi costituisce un patto tra APES ed i suoi utenti\clienti: i circa 6.400 assegnatari, ed i circa 1.000 dei 2.200 proprietari e i vari tipi di committenti.

CALCI (Pisa)  Civile abitazione ALLOGGI POPOLARI VIA GRANUCCI

Città

CALCI (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ALLOGGI POPOLARI VIA GRANUCCI

APES S.c.p.A. è un’azienda di proprietà dei Comuni della provincia di Pisa, che amministra il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica dei Comuni stessi, provvede alla manutenzione di tale patrimonio ed alla costruzione di nuovi alloggi di edilizia popolare. APES fornisce quindi un servizio sociale importante, teso a realizzare, per quanto possibile, il diritto ad una abitazione adeguata, anche per chi non può provvedervi direttamente. Si tratta di un servizio che, per essere adeguato alla domanda sociale, avrebbe necessità di molte più risorse di quelle disponibili. La Carta dei Servizi costituisce un patto tra APES ed i suoi utenti\clienti: i circa 6.400 assegnatari, ed i circa 1.000 dei 2.200 proprietari e i vari tipi di committenti.

PISA  Civile abitazione ALLOGGI POPOLARI VIA ROSSELLINI

Città

PISA

Immobile

Civile abitazione

ALLOGGI POPOLARI VIA ROSSELLINI

APES S.c.p.A. è un’azienda di proprietà dei Comuni della provincia di Pisa, che amministra il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica dei Comuni stessi, provvede alla manutenzione di tale patrimonio ed alla costruzione di nuovi alloggi di edilizia popolare. APES fornisce quindi un servizio sociale importante, teso a realizzare, per quanto possibile, il diritto ad una abitazione adeguata, anche per chi non può provvedervi direttamente. Si tratta di un servizio che, per essere adeguato alla domanda sociale, avrebbe necessità di molte più risorse di quelle disponibili. La Carta dei Servizi costituisce un patto tra APES ed i suoi utenti\clienti: i circa 6.400 assegnatari, ed i circa 1.000 dei 2.200 proprietari e i vari tipi di committenti.

PISA  Civile abitazione ALLOGGI POPOLARI VIA PIERIN DEL VAGA

Città

PISA

Immobile

Civile abitazione

ALLOGGI POPOLARI VIA PIERIN DEL VAGA

APES S.c.p.A. è un’azienda di proprietà dei Comuni della provincia di Pisa, che amministra il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica dei Comuni stessi, provvede alla manutenzione di tale patrimonio ed alla costruzione di nuovi alloggi di edilizia popolare. APES fornisce quindi un servizio sociale importante, teso a realizzare, per quanto possibile, il diritto ad una abitazione adeguata, anche per chi non può provvedervi direttamente. Si tratta di un servizio che, per essere adeguato alla domanda sociale, avrebbe necessità di molte più risorse di quelle disponibili. La Carta dei Servizi costituisce un patto tra APES ed i suoi utenti\clienti: i circa 6.400 assegnatari, ed i circa 1.000 dei 2.200 proprietari e i vari tipi di committenti.

MONTEVARCHI (Arezzo)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

MONTEVARCHI (Arezzo)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Uno dei maggiori centri commerciali della vallata. Il centro storico conserva ancora un assetto urbanistico medioevale raccolto intorno alla sua piazza centrale, piazza Varchi. Le fanno da contorno il Palazzo Pretorio con stemmi di podestà posti sulla facciata, la Collegiata di San Lorenzo risalente al XIII secolo ma rifatta qualche secolo dopo su progetto di Massimiliano Soldani Benzi. Nell'ex sagrestia, sede del Museo di Arte Sacra, il tempietto robbiano attribuito ad Andrea della Robbia e la Consegna della Reliquia del Sacro Latte da parte del Conte Guerra, rappresentano una delle più alte testimonianze dell'arte e della maestria di invetriare la terracotta da parte della celebre famiglia fiorentina.

PISA  Civile abitazione ALLOGGI POPOLARI VIA PIERIN DEL VAGA

Città

PISA

Immobile

Civile abitazione

ALLOGGI POPOLARI VIA PIERIN DEL VAGA

APES S.c.p.A. è un’azienda di proprietà dei Comuni della provincia di Pisa, che amministra il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica dei Comuni stessi, provvede alla manutenzione di tale patrimonio ed alla costruzione di nuovi alloggi di edilizia popolare. APES fornisce quindi un servizio sociale importante, teso a realizzare, per quanto possibile, il diritto ad una abitazione adeguata, anche per chi non può provvedervi direttamente. Si tratta di un servizio che, per essere adeguato alla domanda sociale, avrebbe necessità di molte più risorse di quelle disponibili. La Carta dei Servizi costituisce un patto tra APES ed i suoi utenti\clienti: i circa 6.400 assegnatari, ed i circa 1.000 dei 2.200 proprietari e i vari tipi di committenti.

PISA  Civile abitazione ALLOGGI POPOLARI VIA DON BALZAR

Città

PISA

Immobile

Civile abitazione

ALLOGGI POPOLARI VIA DON BALZAR

APES S.c.p.A. è un’azienda di proprietà dei Comuni della provincia di Pisa, che amministra il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica dei Comuni stessi, provvede alla manutenzione di tale patrimonio ed alla costruzione di nuovi alloggi di edilizia popolare. APES fornisce quindi un servizio sociale importante, teso a realizzare, per quanto possibile, il diritto ad una abitazione adeguata, anche per chi non può provvedervi direttamente. Si tratta di un servizio che, per essere adeguato alla domanda sociale, avrebbe necessità di molte più risorse di quelle disponibili. La Carta dei Servizi costituisce un patto tra APES ed i suoi utenti\clienti: i circa 6.400 assegnatari, ed i circa 1.000 dei 2.200 proprietari e i vari tipi di committenti.

BUCINE (Arezzo)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

BUCINE (Arezzo)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Bucine è considerato una porta di accesso al Chianti nonché l'ingresso nel Valdarno provenendo da Siena e dalla Valdichiana e centro più grande ed importante della Valdambra. Bucine con il suo territorio risiede al centro del famoso triangolo delle tre città d'arte toscane Firenze-Arezzo-Siena. Il suo territorio è ricco di grandi vigneti ed oliveti, tanto da far parte dell'"Associazione Nazionale Città del Vino" ed è anche presente nel movimento delle città del buon vivere Cittaslow grazie ai numerosi prodotti del territorio come ad esempio il miele, la frutta e la verdura, i salumi, i formaggi e la carne bovina e suina in genere. Il territorio offre bellezze naturali e architettoniche, essendo presenti castelli, torri, ponti, palazzi, antiche abbazie, chiese, e piccoli borghi antichi con le loro vecchie mura sparsi dappertutto. La natura del comune di Bucine è rigogliosa e varia, in quanto ricca di boschi, prati, colline, laghi e torrenti, con la possibilità di imbattersi in alberi secolari e monumentali come ad esempio il grande leccio chiamato "la fraschetta" poco fuori l'abitato a Bucine, o anche l'enorme cipresso lungo la strada che porta alla pieve di Galatrona o ancora il maestoso "olivone" a Montebenichi e la gigantesca Farnia di Badia a Ruoti. In più sono presenti molti sentieri su strade bianche da poter percorrere a piedi, in mountain bike o per chi lo desidera a cavallo.

BUCINE (Arezzo)  Immobile commerciale STUDIO DENTISTICO

Città

BUCINE (Arezzo)

Immobile

Immobile commerciale

STUDIO DENTISTICO

Bucine è considerato una porta di accesso al Chianti nonché l'ingresso nel Valdarno provenendo da Siena e dalla Valdichiana e centro più grande ed importante della Valdambra. Bucine con il suo territorio risiede al centro del famoso triangolo delle tre città d'arte toscane Firenze-Arezzo-Siena. Il suo territorio è ricco di grandi vigneti ed oliveti, tanto da far parte dell'"Associazione Nazionale Città del Vino" ed è anche presente nel movimento delle città del buon vivere Cittaslow grazie ai numerosi prodotti del territorio come ad esempio il miele, la frutta e la verdura, i salumi, i formaggi e la carne bovina e suina in genere. Il territorio offre bellezze naturali e architettoniche, essendo presenti castelli, torri, ponti, palazzi, antiche abbazie, chiese, e piccoli borghi antichi con le loro vecchie mura sparsi dappertutto. La natura del comune di Bucine è rigogliosa e varia, in quanto ricca di boschi, prati, colline, laghi e torrenti, con la possibilità di imbattersi in alberi secolari e monumentali come ad esempio il grande leccio chiamato "la fraschetta" poco fuori l'abitato a Bucine, o anche l'enorme cipresso lungo la strada che porta alla pieve di Galatrona o ancora il maestoso "olivone" a Montebenichi e la gigantesca Farnia di Badia a Ruoti. In più sono presenti molti sentieri su strade bianche da poter percorrere a piedi, in mountain bike o per chi lo desidera a cavallo.

MONTOPOLI IN VAL D'ARNO (Pisa)  Civile abitazione ALLOGGI POPOLARI VIA CELLINI

Città

MONTOPOLI IN VAL D'ARNO (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ALLOGGI POPOLARI VIA CELLINI

APES S.c.p.A. è un’azienda di proprietà dei Comuni della provincia di Pisa, che amministra il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica dei Comuni stessi, provvede alla manutenzione di tale patrimonio ed alla costruzione di nuovi alloggi di edilizia popolare. APES fornisce quindi un servizio sociale importante, teso a realizzare, per quanto possibile, il diritto ad una abitazione adeguata, anche per chi non può provvedervi direttamente. Si tratta di un servizio che, per essere adeguato alla domanda sociale, avrebbe necessità di molte più risorse di quelle disponibili. La Carta dei Servizi costituisce un patto tra APES ed i suoi utenti\clienti: i circa 6.400 assegnatari, ed i circa 1.000 dei 2.200 proprietari e i vari tipi di committenti.

LARCIANO (Pistoia)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

LARCIANO (Pistoia)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Paese della Valdinievole, si estende in pianura e in media collina: staccandosi dalle pendici orientali del Montalbano giunge fino al Padule di Fucecchio comprendendo la Paduletta separata dal padule principale dal Bosco di Chiusi. Da Comune con attività prevalentemente agricola, nell'ultimo ventennio, ha visto incrementarsi le attività produttive artigianali e specialmente nella produzione di materiale per la casa (scope, spazzole, strofinacci, ciabatte, buste, oggetti in plastica, ecc..), raggiungendo un'importanza non solo a livello nazionale ma anche internazionale. Nonostante questa trasformazione, rimane tuttavia ancora importante la presenza dell'agricoltura, i cui prodotti fondamentali sono il vino e l'olio. Di pari passo con la crescita economica il paese ha mantenuto anche un forte legame con il mondo contadino di cui conserva valori e tradizioni.

MASSA (Massa-Carrara)  Civile abitazione VILLA

Città

MASSA (Massa-Carrara)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

La città ha un nucleo storico cinquecentesco dominato dall’imponente Rocca edificata dai Malaspina tra il XV e il XVI secolo. La Rocca è formata da un nucleo centrale di origine medievale e da un vasto palazzo rinascimentale con sale affrescate circondato da mura e bastioni. Fuori dalla Rocca si trova la chiesa di San Rocco dov’è custodito un crocifisso ligneo ritenuto un opera giovanile di Michelangelo. Oggi Massa ha il suo centro nella piazza degli Aranci, ricca di piante di arancio, sulla quale si affaccia il Palazzo Ducale dei Cybo-Malaspina. Al centro della piazza si trova una fontana-obelisco del 1853. Il palazzo Ducale fu eretto nel XVII secolo come residenza ducale, la facciata del palazzo è opera di Alessandro Bergamini, al suo interno sono un ninfeo e alcune sale affrescate. Poco oltre il palazzo Ducale, alla fine della via Dante Alighieri, si trova la Cattedrale, che custodisce il sepolcreto Cybo-Malaspina e dei vescovi di Massa. Fondata nel XIV secolo fu ricostruita nel XVII secolo, la facciata fu rinnovata nel 1936, l’interno delle cattedrale è in stile barocco. Delle antiche mura che circondavano la città restano diversi tratti e tre porte: la Porta del Salvatore o Portone, la Porta Martana, e la Porta Quaranta. A circa 3 km dal centro città in direzione di Marina di Massa, centro balneare lungo la costa, nella chiesa di Santa Maria degli Uliveti si trova una statua di San Leonardo attribuita a Jacopo della Quercia.

SAN GIOVANNI D'ASSO (Siena)  Immobile commerciale SOCIETà AGRICOLA GONNY S.N.C.

Città

SAN GIOVANNI D'ASSO (Siena)

Immobile

Immobile commerciale

SOCIETà AGRICOLA GONNY S.N.C.

L'azienda agricola coltiva circa cinquemila piante di olivo a Lucignano d'Asso, piccolo borgo medievale nel comune di San Giovanni d'Asso (Siena), area particolarmente vocata alla coltivazione olivicola. L'olivo cresce da sempre nelle nostre colline ed è diventato l'elemento più radicato e integrante della nostra coltura. Negli oliveti dell'azienda, infatti, non è raro trovare piante secolari sopravvissute alle gelate che colpiscono spesso questo territorio. I sapori e i profumi particolari dell'olio extra vergine di oliva delle terre senesi sono la migliore sintesi di questa tradizione millenaria. Le superfici olivate si trovano ad un'altitudine media di 500 m.s.l.m., e sono caratterizzate da cultivar di Leccino, Frantoio, Correggiolo, Moraiolo e Pendolino.

CASTIGLIONE D’ORCIA (Siena)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

CASTIGLIONE D’ORCIA (Siena)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Il territorio del comune di Castiglione d'Orcia è prevalentemente montuoso e collinare. La fascia montana, alle pendici del monte Amiata, è caratterizzata da aree boschive e da un terreno instabile. Nella fascia montana si sono sviluppati i centri di Vivo d'Orcia e Campiglia d'Orcia e, ad una quota inferiore, troviamo Bagni San Filippo con le sue note acque termali. Nella zona collinare sorgono Castiglione d'Orcia e Rocca d'Orcia, in posizione più isolata è Ripa d'Orcia. Il paesaggio della Val d'Orcia, caratterizzato da formazioni conosciute come "crete", "biancane", "calanchi" e dovuto a lente trasformazioni geologiche iniziate milione di anni fa. Le Crete sono caratterizzate da terreni argillosi, qui i declivi hanno forme flessuose e i poggi forme arrotondate. Laddove la pendenza è maggiore o lungo i versanti più esposti alle piogge si formano le cosiddette biancane che sono cupolette semisferiche o coniche, alte pochi metri, prive di vegetazione.

LASTRA A SIGNA (Firenze)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

LASTRA A SIGNA (Firenze)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

È chiamata città della pietra per la grande presenza nel passato di cave di pietra arenaria del tipo serena e città della musica per essere stata, fra l'altro, residenza di Enrico Caruso a Villa Caruso di Bellosguardo, ora sede del Museo Enrico Caruso. Porta inoltre il titolo di Città dello zafferano italiano. Buona parte del territorio lastrigiano è agricolo, il che ha dato grande sviluppo al settore degli agriturismi. I vigneti, che producono il Chianti della sottozona dei Colli Fiorentini, sono una delle maggiori realtà agricole sul territorio insieme agli oliveti che producono l'olio extravergine di oliva. Lastra a Signa porta anche il titolo di Città dello Zafferano Italiano. L'industria dei cappelli di paglia di Firenze era il settore industriale predominante fin dall'inizio del XIX secolo nel comune di Lastra a Signa e nel confinante comune di Signa. Tra i monumenti e luoghi d'interesse la Chiesa di Santo Stefano a Calcinaia, la Chiesa di San Martino a Carcheri, la Chiesa di Santa Maria della Misericordia (Lastra a Signa), la Villa Caruso di Bellosguardo nella frazione di La Lisca nella località Bellosguardo, in cui ha abitato il cantante Enrico Caruso. il Ponte Nuovo sull'Arno: collega i comuni di Lastra a Signa e Signa. Costruito tra il 1150 e il 1200, è stato distrutto più volte. La prima durante l'assedio dalle truppe del signore di Lucca Castruccio Castracani, poi durante la seconda guerra mondiale durante la ritirata tedesca.

PRATO  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

PRATO

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Terza città dell'Italia centrale per numero di abitanti, Prato è un vivace Melting Pot culturale. La città è cresciuta e ha costruito la sua ricchezza sviluppando il valore dell'accoglienza nel confronto fra culture diverse: fra i suoi circa 200.000 abitanti Prato include rappresentanti della cultura cinese, araba, indiana, dell'est europeo e africana. La Provincia di Prato è composta da sette comuni: Prato, Cantagallo, Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano, Vaiano e Vernio e si estende una superficie di circa 365 km². Prato si trova nel cuore dell'Italia, ai piedi della catena montuosa degli Appennini e a circa un'ora di macchina dal mare, all'interno dello splendido contesto naturalistico e culturale della Toscana. Nota a livello mondiale per la produzione tessile, Prato offre attrattive storico-artistiche di grande rilievo. Chi si reca a Prato percorre un vero e proprio viaggio nel tempo, attraverso itinerari artistici alla scoperta di tesori dell'epoca etrusca, passando per il Medioevo, arrivando fino all'età contemporanea. Inoltre, a pochi chilometri di distanza è possibile visitare città d'arte tra le più famose del mondo: Firenze, Pisa e Siena.

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

PISA  Chiese e luoghi di culto CHIESA DI SANTA MARTA

Città

PISA

Immobile

Chiese e luoghi di culto

CHIESA DI SANTA MARTA

Anticamente era detta chiesa di S. Viviana in Suarta dal nome del vecchio quartiere in cui sorgeva ed in ricordo dell’antica chiesa che era al tempo situata nell’odierna via Bibbiana. Nel 1334 la chiesa fu costruita su volontà del letterato domenicano Domenico Cavalca insieme all’annesso monastero delle suore domenicane che vi rimasero fino al 1789. La chiesa ha subito profondi cambiamenti a metà del secolo XVIII, soprattutto riguardo la forma e l’orientamento. L’interno, ad una sola navata e in stile barocco, è considerato uno dei più ricchi e piacevoli fra le chiese pisane. Sull’altare maggiore è posto un grande crocifisso dipinto, riconducibile alla Scuola Pisana del 1200.

DICOMANO (Firenze)  Edificio pubblico CENTRO DIURNO LE CENTO PRIMAVERE

Città

DICOMANO (Firenze)

Immobile

Edificio pubblico

CENTRO DIURNO "LE CENTO PRIMAVERE"

Il Centro Diurno di Dicomano, gestito dalla Comunità Montana Mugello, è una struttura socio-sanitaria ad ospitalità diurna, per anziani parzialmente autosufficienti e non autosufficienti , in grado di stimolare l'attività psicofisica attraverso interventi di riabilitazione fisica e socializzazione. Possono accedere coloro che hanno compiuto il sessantacinquesimo anno di età e che siano in grado di rimanere da soli nel proprio ambiente familiare e/o provenienti da famiglie che possano garantire il rientro a casa la sera e per tutto il fine settimana. Il Centro Diurno si trova al piano terra del palazzo di proprietà comunale adibito a residenza per anziani. I locali comprendono: locale per attività di socializzazione, intrattenimento e relax; locale per attività ludico-espressive (attività manuali in genere); locale per la somministrazione e consumo dei pasti; salone per musicoterapica, feste; locale per attività di consulenza medico geriatrica, infermieristica, di riabilitazione; bagni attrezzati per il bagno assistito; spazio esterno. I servizi che vengono offerti riguardano l’assistenza infermieristica, il bagno assistito, l’attività di riabilitazione, la mensa, l’attività ludico-espressiva e ricreativa in collaborazione con l’Associazione AUSER Verde Argento. L’ambulatorio geriatrico effettua visite specializzate su richiesta del medico di famiglia a tutti i cittadini anziani.

DONORATICO (Livorno)  Immobile commerciale AZIENDA AGRICOLA

Città

DONORATICO (Livorno)

Immobile

Immobile commerciale

AZIENDA AGRICOLA

L’azienda agricola si estende per 16 ettari nel Comune di Castagneto Carducci e per 10 ettari nel comune di Pomarance. Da almeno 2 secoli di proprietà della famiglia Boscaglia è stata da sempre coltivata da numerosi nuclei di contadini che abitavano nei casali e che hanno contribuito a conservarne l’aspetto originale. Attualmente, coltivata in proprio, produce prevalentemente olio di tipo biologico, cereali e erbai misti . L’azienda nelle sue coltivazioni tende a mantenere l’ambiente il più naturale e sano possibile limitando al massimo l’uso dei prodotti chimici e dando spazio, soprattutto nella zona di San Dalmazio, ad una rigogliosa estensione boschiva. Le abitazioni sono state ristrutturate mantenendo inalterate le caratteristiche originali dell’epoca in cui sono state costruite. Nell'azienda agricola sono messi a disposizione degli ospiti, che intendono visitare gli splendidi dintorni di Castagneto Carducci, Bolgheri e le spiagge di Marina di Castagneto Carducci, San Vincenzo, il golfo di Baratti-Populonia, affacciate sul mare e protette da ombrose pinete e boschi di macchia mediterranea, quattro case vacanze con differenti soluzioni di alloggio. La zona è particolarmente indicata per gite in bicicletta e vista la vicinanza alle spiagge e a Donoratico si può lasciare l'automobile e muoversi esclusivamente in bicicletta.

PISA  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

PISA

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

La storia di Pisa inizia nel IX sec. a.C. quando Pisa era un insediamento di origine alfea, una civiltà che, succesivamente, si fuse con gli Etruschi. Nel II sec. a.C. questa cultura venne, poi, assorbita dai Romani che costruirono Portus Pisanus. Dopo la fine dell’Impero Romano, fu una città portuale di grande importanza anche per i Goti, i Longobardi e i Carolingi. Il successivo sviluppo portò Pisa a diventare, nel XI secolo, una delle quattro Repubbliche Marinare Italiane più potenti insieme a Genova, Venezia e Amalfi. Per gran parte del Medioevo, la potente marina pisana, assicurò alla città il dominio del Mediterraneo occidentale. È in questo periodo che cominciarono le costruzioni che hanno resa famosa Pisa: quella del Duomo e del suo campanile, la famosa Torre pendente. La ricchezza acquisita permise a Pisa di fondare colonie nel Nordafrica, nella Spagna meridionale e sulla costa meridionale dell’Asia Minore. Il declino della repubblica marinara iniziò nel 1284, quando fu sconfitta da Genova e divenne più evidente con l’insabbiamento del porto. Così, la città passò al dominio dei fiorentini nel 1406 e sotto la famiglia dei Medici la città rifiorì. Infatti, nel 1472 essi ricostituirono nuovamente l’università in via di declino dando nuovo lustro all’antico centro. Pisa è anche la città natale di Galileo Galilei, astronomo, fisico, matematico e fondatore del metodo sperimentale.

PISA  Chiese e luoghi di culto CHIESA DEL SANTO SEPOLCRO

Città

PISA

Immobile

Chiese e luoghi di culto

CHIESA DEL SANTO SEPOLCRO

Fondata dagli Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme, era già esistente nel 1113; sul campanile una lapide dichiara "Deustesalvet" (Diotisalvi), architetto del Battistero, artefice dell’edificio. La struttura ottagonale era circondata, fino al XIX secolo, da un portico cinquecentesco; il tamburo centrale rialzato è coperto da una cuspide piramidale. I portali conservano decorazioni fitomorfe e teste leonine marmoree. L’arredo interno, ristrutturato nel 1720 in forme barocche, fu distrutto nel XIX secolo. Conserva il busto-reliquiario di Santa Ubaldesca (XV secolo) con la secchia che si ritiene appartenuta alla santa, e un dipinto quattrocentesco su tavola con la "Madonna col Bambino".

PISA  Chiese e luoghi di culto CONVENTO DI SAN TORPè

Città

PISA

Immobile

Chiese e luoghi di culto

CONVENTO DI SAN TORPè

La chiesa, edificata tra il 1254 e il 1278, quando vi era annesso un convento di frati. Di pertinenza degli Umiliati dalle origini fino al 1584, quando passò all'ordine di San Francesco da Paola, il convento fu soppresso nel1784. Riaperto, passò ai Vallombrosani (1784-1808), ai Certosini (1808-1816) e infine all'ordine dei Carmelitani Scalzi che ancora lo possiede. La struttura è a capanna e in facciata presenta un ampio timpano e un unico portale in pietra come la lunetta con raffigurazione contemporanea del santo eponimo. L’interno, ristrutturato anch'esso tra il XVI e il XVII secolo per volere dell'Arcivescovo Carlo Antonio Del Pozzo, presenta i caratteristici altari in pietra dell'architettura toscana riformata con dipinti coevi e conserva nel coro opere di Giovan Battista Vanni (Conversione di San Giovanni Gualberto), di Francesco Vanni (Madonna col Bambino e Santi Torpè e Anna) e di Giovan Stefano Maruscelli (Madonna col Bambino ed i santi Jacopo e Filippo). Il campanile è del 1821. Dal convento prende l'appellativo un ignoto pittore con formazione senese, attivo a Pisa agli inizi del Trecento, che proprio in questa chiesa ha lasciato la sua opera più nota, una Madonna col Bambino su tavola, oggi conservata al Museo di San Matteo. Da San Torpè proviene al Museo anche un'altra Madonna col Bambino, su tavola a fondo oro, di recente rinvenuta, del pisano Cecco di Pietro (fine del XIV secolo).

LIVORNO  Edificio pubblico COMPLESSO “ALESSANDRO GHERARDESCA” - DIPARTIMENTO PROTEZIONE CIVILE E ARCHIVIO PROVINCIALE

Città

LIVORNO

Immobile

Edificio pubblico

COMPLESSO “ALESSANDRO GHERARDESCA” - DIPARTIMENTO PROTEZIONE CIVILE E ARCHIVIO PROVINCIALE

Costruito intorno alla metà dell'Ottocento, in origine era un ricovero per poveri; fu progettato da Alessandro Gherardesca e completato da Angiolo della Valle. Oggi, proprietà della Provincia, ospita alcune istituzioni scolastiche e culturali. I capannoni di via Terreni, separati rispetto all'intero complesso, sono destinato ad archivio degli Uffici Provinciali della Formazione professionale e Sede della Protezione Civile.

CASTELNUOVO DELL’ABATE (Siena)  Chiese e luoghi di culto PARROCCHIA SS. FILIPPO E GIACOMO

Città

CASTELNUOVO DELL’ABATE (Siena)

Immobile

Chiese e luoghi di culto

PARROCCHIA SS. FILIPPO E GIACOMO

La pieve dei Santi Filippo e Giacomo è il principale luogo di culto di Castelnuovo dell'Abate, frazione di Montalcino. Aveva anticamente il titolo di San Giovanni, che mutò nell'attuale all'inizio del XV secolo. All'interno si trovano due affreschi di Ventura Salimbeni, uno sulla controfacciata raffigurante il Martirio di santa Caterina d'Alessandria, l'altro sulla lunetta del portale laterale, datato 1597, che raffigura il Beato Pietro Petroni. La chiesa è stata decorata nel 1938 in stile neogotico.

CHIUSI (Siena)  Edificio pubblico CARABINIERI COMANDO STAZIONE CHIUSI SCALO

Città

CHIUSI (Siena)

Immobile

Edificio pubblico

CARABINIERI COMANDO STAZIONE CHIUSI SCALO

L’Arma dei Carabinieri è una delle quattro forze armate della Repubblica Italiana: nata e rimasta al rango di “Arma”, nel 2000 è stata elevata al rango di forza armata, con collocazione autonoma nell’ambito del Ministero della Difesa. È un corpo di gendarmeria, avente anche funzioni di polizia. Il Corpo ha essenzialmente una duplice natura: quella di forza armata e quella di forza di polizia. In ragione della sua peculiare connotazione di forza di polizia ad ordinamento militare e competenza generale, le sono affidati numerosi compiti.

SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (Firenze)  Civile abitazione CONDOMINIO VIA ROSSELLI

Città

SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (Firenze)

Immobile

Civile abitazione

CONDOMINIO VIA ROSSELLI

La zona di San Casciano è molto rinomata per la produzione di vini e olio d'oliva. Le principali cantine della famosa impresa vitivinicola Antinori sono attive nel comune di San Casciano. Accanto all'attività agricola, nell'ambito del settore terziario va menzionata la Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino, che ha la propria sede legale e i suoi uffici principali a San Casciano. Il resto dell'economia si basa principalmente sull'artigianato e il turismo (in particolare l'agriturismo). Nel corso del Novecento, San Casciano è stato un centro piuttosto importante per l'industria tipografica italiana, in quanto sede delle ormai scomparse Officine Grafiche Stianti. A San Casciano in Val di Pesa ha sede l'importante stabilimento produttivo di Laika Caravans, inaugurato nel 2016 e considerato tra i più avanzati in Europa per la costruzione di camper. Per quanto riguarda l'artigianato, la località è rinomata per l'arte del ricamo e del merletto. Chiese principali la Pieve di San Pancrazio, la Pieve di Santo Stefano a Campoli, la Pieve di Santa Cecilia a Decimo, la Pieve di San Giovanni in Sugana, la Collegiata di San Cassiano.

CHIUSI (Siena)  Immobile commerciale TOUCHè DI ANNA MARIA SCURO & C. S.A.S.

Città

CHIUSI (Siena)

Immobile

Immobile commerciale

TOUCHè DI ANNA MARIA SCURO & C. S.A.S.

Centro cure estetiche e servizi per la persona tra cui massaggi e trattamenti di bellezza, parrucchiera, pedicure e manicure. Commercio all'ingrosso ed al minuto di cosmetici e prodotti connessi, olii essenziali, prodotti per il corpo e profumi ed, in genere, tutti i prodotti idonei al trattamento ed alle cure estetiche per il miglioramento ed il benessere fisico della persona.

PRATO  Civile abitazione VILLA

Città

PRATO

Immobile

Civile abitazione

VILLA

Terza città dell'Italia centrale per numero di abitanti, Prato è un vivace Melting Pot culturale. La città è cresciuta e ha costruito la sua ricchezza sviluppando il valore dell'accoglienza nel confronto fra culture diverse: fra i suoi circa 200.000 abitanti Prato include rappresentanti della cultura cinese, araba, indiana, dell'est europeo e africana. La Provincia di Prato è composta da sette comuni: Prato, Cantagallo, Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano, Vaiano e Vernio e si estende una superficie di circa 365 km². Prato si trova nel cuore dell'Italia, ai piedi della catena montuosa degli Appennini e a circa un'ora di macchina dal mare, all'interno dello splendido contesto naturalistico e culturale della Toscana. Nota a livello mondiale per la produzione tessile, Prato offre attrattive storico-artistiche di grande rilievo. Chi si reca a Prato percorre un vero e proprio viaggio nel tempo, attraverso itinerari artistici alla scoperta di tesori dell'epoca etrusca, passando per il Medioevo, arrivando fino all'età contemporanea. Inoltre, a pochi chilometri di distanza è possibile visitare città d'arte tra le più famose del mondo: Firenze, Pisa e Siena.

LIVORNO  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

LIVORNO

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

La città di Livorno, sorge sul mar Tirreno pochi chilometri a sud-ovest di Pisa, al margine meridionale della pianura che dalla riva sinistra dell'Arno raggiunge le colline di Montenero. Città di mare, Livorno nasce nella seconda metà del sedicesimo secolo quando, per le strategie militari e commerciali dei Medici, il villaggio di pescatori sorto intorno al Mastio di Matilde di Canossa diviene rapidamente uno dei principali porti del Mediterraneo. A guardia del porto sta la Fortezza Vecchia, con l’imponente Mastio di Matilde, congiunta per vie di acqua interne alla città alla Fortezza Nuova, cuore del centro cittadino. Lambita dal mare, che attraverso i Canali Medicei penetra fino dentro i quartieri storici della città, Livorno ha il fascino unico di una terra toscana protesa nel Mediterraneo. La sua storia, le tradizioni e la cultura, i tramonti fiammeggianti, l’aria tersa e profumata, gli sport marini, le tradizioni gastronomiche: tutto parla del rapporto di Livorno con il mare. Qui sorsero, nell’Ottocento, i primi stabilimenti balneari d’Europa, insieme alla nascita dell’idea stessa della vacanza marina. Preziosi tesori del mare sono custoditi presso il Museo di Storia Naturale e l’Acquario. Livorno, sede della prestigiosa Accademia Navale, che da oltre un secolo forma gli ufficiali della Marina Militare, è protagonista, ogni anno, del famoso Trofeo velico, a cui partecipano equipaggi provenienti da tutto il mondo.

LIVORNO  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

LIVORNO

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

La città di Livorno, sorge sul mar Tirreno pochi chilometri a sud-ovest di Pisa, al margine meridionale della pianura che dalla riva sinistra dell'Arno raggiunge le colline di Montenero. Città di mare, Livorno nasce nella seconda metà del sedicesimo secolo quando, per le strategie militari e commerciali dei Medici, il villaggio di pescatori sorto intorno al Mastio di Matilde di Canossa diviene rapidamente uno dei principali porti del Mediterraneo. A guardia del porto sta la Fortezza Vecchia, con l’imponente Mastio di Matilde, congiunta per vie di acqua interne alla città alla Fortezza Nuova, cuore del centro cittadino. Lambita dal mare, che attraverso i Canali Medicei penetra fino dentro i quartieri storici della città, Livorno ha il fascino unico di una terra toscana protesa nel Mediterraneo. La sua storia, le tradizioni e la cultura, i tramonti fiammeggianti, l’aria tersa e profumata, gli sport marini, le tradizioni gastronomiche: tutto parla del rapporto di Livorno con il mare. Qui sorsero, nell’Ottocento, i primi stabilimenti balneari d’Europa, insieme alla nascita dell’idea stessa della vacanza marina. Preziosi tesori del mare sono custoditi presso il Museo di Storia Naturale e l’Acquario. Livorno, sede della prestigiosa Accademia Navale, che da oltre un secolo forma gli ufficiali della Marina Militare, è protagonista, ogni anno, del famoso Trofeo velico, a cui partecipano equipaggi provenienti da tutto il mondo.

FIRENZE  Immobile storico PALAZZO BARTOLINI SALIMBENI

Città

FIRENZE

Immobile

Immobile storico

PALAZZO BARTOLINI SALIMBENI

È uno dei più importanti palazzi tardorinascimentali della città di Firenze e italiani in generale, situato fra Piazza Santa Trinita e Via Tornabuoni, davanti alla Colonna della Giustizia. La sua facciata ha rappresentato un punto di svolta nell'architettura residenziale rinascimentale, di notevole originalità, i cui spunti, sebbene in un primo momento fortemente criticati, vennero poi ampiamente riutilizzati e sviluppati nei secoli successivi. Anticamente qui si trovavano le case dei Soldanieri, che vi tenevano una locanda, passate poi alla famiglia Dati, dai quali vennero acquistate da Bartolomeo Bartolini, che aveva nel cognome anche Salimbeni per ricordare la discendenza dall'antica famiglia di Siena. Il palazzo odierno fu edificato da Baccio d'Agnolo tra il 27 febbraio 1520 ed il maggio 1523, come ci informa il "Libro della muraglia", un codice cartaceo dove il committente Giovanni Bartolini annotò tutte le spese sostenute per la realizzazione del palazzo di famiglia; si regista anche come l'architetto venne retribuito con due fiorini d'oro al mese. I Bartolini-Salimbeni vi abitarono fino ai primi anni dell'Ottocento. Affittato a due coniugi stranieri, vi venne aperto nel 1839 l'Hotel du Nord, dove soggiornarono alcune personalità illustri in visita a Firenze, tra le quali Herman Melville. Nel 1863 il palazzo fu acquistato dai Principi Pio di Savoia e diviso in più proprietà, che vennero in seguito riunificate nel secolo successivo.

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

PORTOFERRAIO (Livorno)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

PORTOFERRAIO (Livorno)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Principale approdo dell'Isola ed uno tra i porti turistici più attivi d'Italia. Capoluogo dell'Elba, deve la sua importanza al bellissimo porto naturale, sfruttato fin dall'antichità dagli Etruschi e dai Romani per il traffico del ferro, avendo l'isola una delle miniere più prospere d'Italia. Piccola cittadina ricca di storia, già all'arrivo con la nave si possono ammirare le imponenti fortificazioni Medicee padroneggiare sulla Baia: Forte Falcone, Forte Stella (riconoscibile dal faro) e la Torre della Linguella (all'ingresso della darsena), tutte erette nel 15° sec. in difesa dei continui attacchi dei pirati. Bella la passeggiata che dal porto turistico conduce all'interno delle mura del centro storico. Portoferraio conta circa 13'000 abitanti ed offre moltissimi servizi sia nel commercio, sia culturali. Sul lato occidentale del paese, vi sono alcune belle spiaggette di ghiaia bianca che mettono in risalto la limpidezza del mare.

CASCIANA TERME (Pisa)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

CASCIANA TERME (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Circondata da un bel paesaggio collinare, Casciana è da sempre legata alle sue sorgenti termali calcico-sulfuree a temperatura costante di 36°C. L'acqua termale, detta Acqua Mathelda, è da sempre impiegata per combattere artrosi, reumatismi e sciatica. Col passare degli anni ha visto allargare i suoi impieghi nelle moderne terapie di riabilitazione motoria, nelle cure cardiovascolari e in quelle inalatorie. Anche se già nota ai Romani, la leggenda narra che l'acqua termale fu scoperta dalla contessa Matilde di Canossa, che aveva un merlo anziano e malmesso. Un giorno la nobildonna notò che il merlo si muoveva meglio e le piume avevano ripreso colore; lo fece seguire scoprendo che ogni mattina si immergeva in un’ “acqua fumante”. Anche la contessa volle provare a immergersi in quell'acqua, traendone in breve tempo notevoli benefici. Da allora il merlo è il simbolo delle terme. Attualmente sia lo stabilimento termale con piscina esterna e centro riabilitazione che la nuova elegante struttura di Villa Borri offrono cure e trattamenti per la salute, il relax e il benessere.

MASSA (Massa-Carrara)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

MASSA (Massa-Carrara)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Poveromo è una frazione del comune di Massa, nella provincia di Massa e Carrara in Toscana. Centro balneare della costa apuana, è una delle località comprese nell'area urbana di Marina di Massa. Confina a nord con i Ronchi e a sud con la frazione Cinquale del comune di Montignoso. Nella località sono presenti numerose pinete e una ricca macchia mediterranea. La frazione non ha un nucleo ma è costituita da più strade perpendicolari. Le prime notizie riguardanti la località risalgono al XVIII secolo, all'epoca la località era paludosa ed era abitata da persone che fuggivano dalle località vicine per non scontare la pene per i crimini da loro commessi. Nel corso del XIX secolo la località è stata bonificata e a partire dalla fine del secolo è iniziato il turismo balneare. Luoghi d'interesse la Chiesa di San Domenichino.

SAN MINIATO (Pisa)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

SAN MINIATO (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

La Toscana è una delle regioni più celebri d'Europa, e più ricche di storia. A questa storia ha sempre partecipato San Miniato, la Città delle XX miglia. Il titolo le deriva dalla sua particolare collocazione geografica. San Miniato è situato lungo la Via Francigena, che collegava nel Medio Evo l'Europa settentrionale a Roma, flusso ininterrotto di uomini, eserciti, traffici, idee e culture. Su questa direttrice, San Miniato era all'incrocio, nel cuore della Valle dell'Arno, delle strade fra Firenze e Pisa, Lucca e Siena. Ed entro le venti miglia si collocavano anche Pistoia e San Gimignano, Volterra e Vinci. Non stupisce così che San Miniato sia stato un luogo privilegiato da imperatori come Federico II di Svevia e di papi come Gregorio V e Eugenio IV. Nel 1533, ad esempio, come testimonia un manoscritto dello stesso Buonarroti, si incontrarono a San Miniato Michelangelo e Papa Clemente VII, che gli commissionò la Cappella Sistina. E Michel de Montaigne, pochi anni dopo, vi si fermò, e annotò la visita nel suo Viaggio in Italia. Non è escluso che un altro grande viaggiatore, Wolfgang Goethe, di cui è documentato il passaggio da Firenze a Siena sotto il colle, si sia fermato a visitare San Miniato al Tedesco, la Rocca, il Castello del suo Federico II e la cinquecentesca Accademia degli Affidati. L'intera storia della Toscana, dagli Etruschi al Granducato degli Asburgo-Lorena, trova in San Miniato un punto d'incontro.

VICOPISANO (Pisa)  Edificio pubblico SCUOLA PRIMARIA DON MILANI

Città

VICOPISANO (Pisa)

Immobile

Edificio pubblico

SCUOLA PRIMARIA DON MILANI

La Scuola Primaria “Don Milani” è situata nel cuore del centro abitato di Uliveto Terme ed è dotata di un ampio giardino.L'edificio accoglie le cinque aule, l'ampio giardino, il laboratorio d’informatica, il laboratorio multifunzione, la biblioteca, la sala riunioni, la palestra e la mensa. La scuola primaria, attraverso una organizzazione flessibile ed una vasta scelta di esperienze educative, fornisce all’alunno gli strumenti essenziali per passare gradatamente da una lettura della realtà essenzialmente personale, ad un approccio sempre più oggettivo e consapevole con la conoscenza; predispone attività ed esperienze tese allo sviluppo del pensiero critico; accoglie ed accompagna il bambino in un percorso di vita dove sperimentare le proprie attitudini ed effettuare in modo sempre più maturo ed adeguato, sia all’età che alle possibilità, le proprie scelte.

MONTIERI (Grosseto) - Località Gerfalco  Edificio pubblico CENTRO VISITE CON CAPACITà RICETTIVE

Città

MONTIERI (Grosseto) - Località Gerfalco

Immobile

Edificio pubblico

CENTRO VISITE CON CAPACITà RICETTIVE

Alle pendici dei rilievi delle Cornate, come un piccolo presepe, sorge il delizioso paese di Gerfalco, soggetto perfetto per gli appassionati di fotografia e pittura. Anch’esso fulcro della ricerca mineraria e controllato durante il periodo medievale dalla famiglia signorile dei Pannochieschi, deve il suo nome alle parole ger-Falke, dal tedesco medievale, portatore di falco. Inserito all’interno della stupenda riserva Naturale di Cornate e Fosini (anch’essa all’interno del Geoparco) è un punto di partenza perfetto per gli escursionisti che potranno scegliere quali dei variegati sentieri percorrere: il crinale delle Cornate, il percorso alla ricerca dei cunicoli e delle antiche cave, quello che raggiunge il castello arroccato sulle rupi calcaree di Fosini, oppure girare intorno alla riserva per godersi l’atmosfera sospesa che offre la campagna, imboccando la strada delle Lame, in direzione Travale. Nel paese è presente inoltre il Centro Visite della Riserva Naturale.

DICOMANO (Firenze)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

DICOMANO (Firenze)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Il centro abitato di Dicomano sorge lungo la Strada Statale 67 Tosco-Romagnola, all'incrocio con la Strada Statale 551 Traversa del Mugello. Ubicato in riva sinistra del fiume Sieve alla confluenza con il torrente Comano; all'incrocio della vallata del Mugello con la Valdisieve e la vallata di San Godenzo. Il paesaggio varia tra il fondovalle, collinare e montano e spazia da corsi d'acqua a boschi di castagni, cerri o faggi. Tra i principali luoghi di interesse va menzionato il borgo che presenta nella via principale alcuni loggiati comunicanti costituiti da archi sorretti da colonne a sezione quadrangolare che risalgono al secolo XVII. Pieve di Santa Maria (Dicomano), presenta una struttura tipica del contado del XII secolo. Ricordata dal 1136 e danneggiata dal terremoto del 1542, ha subito vari interventi di restauro. La poderosa torre campanaria probabilmente è di origine militare. Ha impianto basilicale a tre navate separate da archeggiature impostate su pilastri. Il suo orientamento è stato rovesciato, in quanto il portale si apre dove in origine era l'abside semicircolare All'interno un bassorilievo, attribuito a Santi di Buttiglione "Nozze di Sant'Anna con San Giovacchino", un dipinto del XVII secolo di Agostino Melissi "Madonna con Bambino e Santi" e molti dipinti del XVI secolo.

PISTOIA  Immobile storico PALAZZO PUCCINI

Città

PISTOIA

Immobile

Immobile storico

PALAZZO PUCCINI

Vi nacque Niccolò Puccini a Pistoia in via del Can Bianco. Una facciata in stile rinascimentale e realizzato da un assemblaggio di più edifici, esistenti fin dal XV secolo per volontà di Giuseppe Puccini, medico del granduca Ferdinando II de’ Medici, che li acquistò intorno agli anni ’70 del 1600. L’aspetto attuale si deve ad un rifacimento voluto da Domenico Puccini intorno al 1780 e qui suo figlio Giuseppe, sposato con Maddalena Brunozzi, abitò dal 1785. Erano i genitori di Niccolò, che qui nacque nel 1799. Il palazzo fu abbandonato dai Puccini nel 1836, suddiviso in quartieri e destinato a scopi benefici per volontà dello stesso Niccolò. Oggi, alla fine del 2007, anche le decorazioni di Luigi Meccherini al primo piano e di Ferdinando Marini nei due quartieri del secondo piano, eseguite tra il 1797 e il 1823, sono state riportate all’antico splendore. Quindi, dice Dami, come si faceva a rimanere insensibili alla domanda di proseguire la decorazione anche nel piano terra, con un intervento contemporaneo, per ricordare il filantropo Puccini? Niccolò era uomo sensibile all’arte, alla cultura, consapevole dell’importanza che questa ha nella vita di chiunque, nobile o contadino che sia (e sostenerlo allora…), per cui le opere d’arte contemporanee, nate guardando la sua vita, sono come degli appunti ai margini dei fogli su cui è scritta la sua storia.

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

LUCCA  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

LUCCA

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Il borgo, fondato in epoca imprecisata, lungo la via che ancora oggi collega le città di Pisa e di Lucca, prese il nome dal santo della sua chiesa e dai suoi nobili i “ Vaccolesi”, che per molti secoli amministrarono la regione, le prime notizie di questo casato, le troviamo in un documento del 905, nel quale Fraolmo dei Vaccolesi (discendente di Teudimundo capostipide delle più famose casate nobili longobarde della lucchesia) ottenne in allivellamento dal Vescovo di Lucca quella Terra, che i suoi discendenti asseragliati nel loro castello, costruito sul monte Castrozzo difesero dalle insidie lucchesi fino al 1088, anno in cui le truppe lucchesi lo assaltarono radendolo al suolo, con la distruzione del castello, possiamo considerare finita l’indipendenza di quella Terra, il Comune di Lucca dalla fine del Marchesato di Matilde di Canossa, cercherà sempre di tenere sotto il suo controllo tutte le Terre intorno alla città, soprattutto quelle poste sul confine con l’eterna rivale Pisa, che più di una volta si troveranno invischiate nelle loro guerre, pagando forse il tributo più alto. La chiesa di S.Lorenzo a Vaccoli, citata per la prima volta in un documento del 719, fu ricostruita una prima volta nel XII secolo (e forse consacrata da papa Eugenio III), poi più volte riparata, fino a giungere al XVI secolo, quando con una nuova ricostruzione fu trasformata a tre navate.

FIRENZE  Immobile storico CAPPELLA RUCELLAI

Città

FIRENZE

Immobile

Immobile storico

CAPPELLA RUCELLAI

La cappella Rucellai è uno scrigno trecentesco che custodisce uno dei capolavori di Leon Battista Alberti: il tempietto del santo sepolcro. Restaurato con il sostegno totale della Fondazione Marino Marini di Pistoia, la Cappella Rucellai con il tempietto, grazie all’apertura di un passaggio posizionato sul lato sinistro, all’interno della navata centrale del Museo Marino Marini di Firenze, fa parte del percorso di visita del museo stesso. La cappella, già facente parte della chiesa di San Pancrazio, proprietà della curia di Firenze, mantenendo la sua destinazione di luogo sacro destinato al culto, è visibile al pubblico negli orari del museo. Realizzato nel 1467, copia in scala di quello di Gerusalemme, il tempietto di Leon Battista Alberti è noto agli studiosi d’arte di tutto il mondo, ma quasi sconosciuto a Firenze. Nel 1808, la cappella fu separata dalla chiesa che venne sconsacrata e trasformata, per editto napoleonico, in una sala d’estrazione della imperiale lotteria di Francia. Da allora, il varco di collegamento fu murato e per la cappella, che continuò a essere consacrata al culto, fu costruito un nuovo ingresso su via della spada.

SIENA  Edificio pubblico UNIVERSITà DEGLI STUDI DI SIENA (UNISI) - FACOLTà DI INGEGNERIA, LETTERE E FILOSOFIA

Città

SIENA

Immobile

Edificio pubblico

UNIVERSITà DEGLI STUDI DI SIENA (UNISI) - FACOLTà DI INGEGNERIA, LETTERE E FILOSOFIA

Nata nel 1240 con le scuole di Medicina e Diritto, è una delle più antiche università italiane ed europee. Nel 1990 l’Ateneo senese ha festeggiato i 750 anni di attività accademica. È un ateneo ricco di storia e di una grande tradizione del sapere, impegnato al contempo nella ricerca e nell’innovazione. In otto secoli di vita l’Università di Siena ha prodotto conoscenza in ogni ambito di studio, ed è oggi uno degli atenei italiani che presenta i massimi risultati innovativi nella ricerca, nella didattica e nei servizi. Il Novecento ha visto la crescita costante dell’Ateneo senese, passato dai quattrocento studenti iscritti a cavallo tra le due guerre agli oltre 20 mila di questi ultimi anni.Inoltre è possibile avere subito in diverse sezioni organizzate tutte le informazioni utili per riuscire a risolvere piccoli e grandi problemi velocemente e senza perdere troppo tempo. Dal 2014 i Dipartimenti di studi aziendali e giuridici (DISAG) e di economia politica e statistica (DEPS) fanno parte della School of Economics and Management (SEM) dell’Università di Siena, nata sul solco della tradizione della prestigiosa Facoltà di scienze economiche e bancarie, poi ereditata e consolidata dalla Facoltà di economia “Richard Goodwin”. La sede centrale dell’Università si trova negli ambienti dell’ex-monastero di San Vigilio, in Banchi di Sotto angolo via San Vigilio.

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

POGGIBONSI (Siena)  Immobile commerciale LA FRANCIGENA

Città

POGGIBONSI (Siena)

Immobile

Immobile commerciale

LA FRANCIGENA

È una Casa Vacanze situata nel cuore della Toscana, in un punto particolarmente nevralgico dal quale è facile raggiungere varie mete di interesse artistico e culturale di questo angolo di regione. La palazzina, risalente alla seconda metà del 1700, è stata finemente ristrutturata e tutti gli ambienti sono stati curati nei dettagli e nei colori; dispongono di arredamenti antichi e in stile e pur rispettando il più possibile il disegno originale sono tutti dotati di ogni comodità: cucine ben attrezzate, caminetti, televisori satellitari, wi-fi. Sono disponibili tre appartamenti completi ed una camera a sé stante con bagno proprio, dove potrete sentirvi a vostro agio e respirare un'atmosfera calorosa e familiare. All'esterno la struttura comprende un grande giardino, dotato di piscina con trampolino (7x14 m, profondità 1,2/2,2 m) e solarium piastrellato attrezzato con tavoli, sedie, lettini ed ombrelloni. La piscina è accessibile da fine Aprile (clima permettendo) e per tutta la stagione estiva.

COLLESALVETTI (Livorno)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

COLLESALVETTI (Livorno)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Collesalvetti e le sue nove frazioni possono vantare paesaggi che vanno dalla collina alla pianura, dai boschi alle oasi di verde. Di sicuro interesse la possibilità di escursioni sulle nostre splendide colline e in campagna, sport e hobby all’aria aperta, senza contare la vicinanza del mare, le spiaggie più belle del litorale livornese e pisano. Un itineriario culturale significativo arricchisce ulteriormente il suo patrimonio, tra sagre e feste che offrono divertimento assicurato. In questo quadro suggestivo chi decide di trascorrere qualche giorno di vacanza nel territorio di Collesalvetti potrà usufruire di un’offerta turista completa: agriturismi e degustazioni gastronomiche, percorsi archeologici e artistici, oppure, grazie alla sua vicinanza, visitare le più celebri città della Toscana.

LIVORNO  Edificio pubblico COMPLESSO ALESSANDRO GHERARDESCA - LICEO SCIENTIFICO FRANCESCO CECIONI

Città

LIVORNO

Immobile

Edificio pubblico

COMPLESSO ALESSANDRO GHERARDESCA - LICEO SCIENTIFICO "FRANCESCO CECIONI"

L'edificio che ospita la scuola, un’ala del complesso “Gherardesca”, è stato restaurato negli anni ’80, conforme alle norme di sicurezza, sismiche e alle esigenze di una scuola moderna con il cablaggio di tutti i laboratori e aule speciali, arredi funzionali, strumenti al passo con l’innovazione tecnologica, telecamere per sorvegliare tutti gli accessi esterni e garantire la sicurezza degli studenti. La scuola è dotata di strutture e risorse tecnologiche in continuo aggiornamento, utilizzate per qualificare l’attività didattica e permettere agli studenti di sperimentare e costruire direttamente il bagaglio delle loro conoscenze. L'area “open space” ospita l'Aula magna, la Sala Insegnanti, spazio per colloqui con le famiglie e ambienti studio per gli studenti. L’intera area è dotata di collegamento wireless ad accesso controllato. Due laboratori di fisica (Lab. Fisica 1 e Lab. Fisica 2), laboratorio di chimica, laboratorio di biologia, laboratorio delle scienze applicate, laboratori di informatica, laboratori linguistici, laboratori artistici, palestra e spazi motori, aule attrezzate, bibliomediateca, biblioteca “Luciano Castelli”, aula proiezione e Palazzina Grabau con gli Uffici segreteria.

FIRENZE  Edificio pubblico ISTITUTI PARITARI CAVOUR PACINOTTI - SEDE

Città

FIRENZE

Immobile

Edificio pubblico

ISTITUTI PARITARI CAVOUR PACINOTTI - SEDE

L’edificio, una villa ottocentesca a tre piani, è immerso nel verde di un giardino che guarda Porta Romana, si compone di 30 aule, spaziose e luminose, dotate di strumenti didattici all’avanguardia, come ad esempio le LIM (Lavagne Interattive Multimediali), rete wireless in tutti gli ambienti, una palestra, due segreterie didattiche e una segreteria amministrativa, tre uffici di presidenza e direzione, una biblioteca, un bar con servizio di ristorazione, un’aula magna dove sistematicamente gli studenti incontrano esperti e dove si tengono eventi culturali quali presentazioni di libri, convegni, seminari, mostre tematiche e workshop. L’aula informatica, adeguata agli standard 2018, è fornita dei principali software di lavoro per permettere agli studenti di apprendere le diverse discipline anche tramite formazione on-line. È presente il parcheggio moto. All’interno di una struttura moderna ed efficiente, dotata di metodi e supporti tecnici d’avanguardia, gli Istituti Cavour e Pacinotti hanno progettato un ambiente ottimale sia nella scelta dei docenti che nell’organizzazione delle varie attività scolastiche, extra-scolastiche e ricreative, in grado di rispondere alle esigenze della società contemporanea.

FORTE DEI MARMI (Lucca)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FORTE DEI MARMI (Lucca)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Mare e cultura: questo il binomio unico che descrive al meglio le caratteristiche proprie di Forte dei Marmi, da sempre uno dei centri turistici più famosi del litorale toscano. Città ricca di storia, Forte dei Marmi iniziò a espandersi in maniera decisa a partire dal XVI secolo, con le operazioni di bonifica che si prolungarono per tutto il XVII secolo. Terminata la costruzione del forte nel 1788, da cui il nome, nell’Ottocento il comune della Versilia ha incominciato a diventare quella splendida località turistica di mare che tutti conosciamo. Oltre che per la bellezza delle sue spiagge e del suo centro storico, Forte dei Marmi è celebre anche per le sue feste (di Sant’Ermete e San Francesco) e per i suoi mercati (dell’Antiquariato, di Piazza Marconi, di Vittoria Apuana). Non è solo il mare, però, a essere protagonista a Forte dei Marmi. L’entroterra è, infatti, ricchissimo di storia e cultura, di antiche tradizioni che si dipanano attraverso itinerari che portano a scoprire le Alpi Apuane e tutta la Provincia di Lucca. E per chi ama la mondanità, il centro del paese è ricco di negozi e boutiques di alta moda, che attirano i turisti al pari delle città d’arte famose: Firenze, Pisa, Siena e Arezzo.

LIVORNO  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

LIVORNO

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

La città di Livorno, sorge sul mar Tirreno pochi chilometri a sud-ovest di Pisa, al margine meridionale della pianura che dalla riva sinistra dell'Arno raggiunge le colline di Montenero. Città di mare, Livorno nasce nella seconda metà del sedicesimo secolo quando, per le strategie militari e commerciali dei Medici, il villaggio di pescatori sorto intorno al Mastio di Matilde di Canossa diviene rapidamente uno dei principali porti del Mediterraneo. A guardia del porto sta la Fortezza Vecchia, con l’imponente Mastio di Matilde, congiunta per vie di acqua interne alla città alla Fortezza Nuova, cuore del centro cittadino. Lambita dal mare, che attraverso i Canali Medicei penetra fino dentro i quartieri storici della città, Livorno ha il fascino unico di una terra toscana protesa nel Mediterraneo. La sua storia, le tradizioni e la cultura, i tramonti fiammeggianti, l’aria tersa e profumata, gli sport marini, le tradizioni gastronomiche: tutto parla del rapporto di Livorno con il mare. Qui sorsero, nell’Ottocento, i primi stabilimenti balneari d’Europa, insieme alla nascita dell’idea stessa della vacanza marina. Preziosi tesori del mare sono custoditi presso il Museo di Storia Naturale e l’Acquario. Livorno, sede della prestigiosa Accademia Navale, che da oltre un secolo forma gli ufficiali della Marina Militare, è protagonista, ogni anno, del famoso Trofeo velico, a cui partecipano equipaggi provenienti da tutto il mondo.

SINALUNGA (Siena)  Chiese e luoghi di culto CHIESA DELLA COMPAGNIA DI SAN SALVATORE

Città

SINALUNGA (Siena)

Immobile

Chiese e luoghi di culto

CHIESA DELLA COMPAGNIA DI SAN SALVATORE

La facciata ad intonaco evidenzia le ornamentazioni a mattoni, contraddistinte dai tre timpani triangolari sovrapposti, da cui si dipartono inferiormente due segmenti terminanti in volute. L'interno, ad aula unica, ha sulla parete di fondo un arco a tutto sesto sostenuto da due colonne con capitello ionico; il retrostante coro segue l'imposta dell'arco con una volta a botte. Fra i dipinti, l' Annunciazione di Santi di Tito (XVI secolo), la Resurrezione di scuola fiorentina del Seicento, la Madonna del Rosario e santi attribuita a Rutilio Manetti (XVII secolo), la Madonna addolorata e santi dell'ambito di Ventura Salimbeni (XVII secolo) e una bella copia della Madonna della scodella del Correggio, realizzata sul finire del '600.

LARCIANO (Pistoia)  Civile abitazione VILLA

Città

LARCIANO (Pistoia)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

Il castello di Larciano è sicuramente una delle architetture più famose del borgo, nonché quella che lo ha reso più famoso. Il castello in antichità aveva sia funzione militare sia quella di far alloggiare il podestà. Il castello si inserisce all’interno della cinta muraria che circonda il piccolo borgo. sulla sua sommità possiamo vedere quel che un tempo rappresentava la torre di avvistamento grazie alla quale le forze militari riuscivano ad avere un vista perfetta su tutta la piana Firenze-Prato-Pistoia. Oggi all’interno del castello troviamo il museo civico e archeologico del comune. La chiesa di San Rocco rappresenta il centro religioso cittadino. La struttura è relativamente recente in quanto costruita nel XIX secolo in stile rinascimentale caratterizzato dalla pianta a croce latina e la facciata a salienti. Al suo interno è possibile vedere numerose opere dell’artista toscano Gino Terreni che tra le tante cose ha dipinto anche l’affresco che decora la facciata. Il giardino della memoria inaugurato il 23 agosto 1996 è un monumento che ha lo scopo di ricordare il massacro di circa 200 persone da parte dei nazisti nel 1944. Molte persone, infatti, durante la grande guerra stanche dei continui soprusi e umiliazioni decisero di cercare riparo nelle zone di Larciano e dintorni nella speranza di una vita più tranquilla.

BARBERINO DI MUGELLO (Firenze)  Civile abitazione VILLETTA

Città

BARBERINO DI MUGELLO (Firenze)

Immobile

Civile abitazione

VILLETTA

Il territorio comprende le frazioni Cavallina, Galliano, Làtera, Montecarelli e altre località, tra le quali Mangona. Nel comune è localizzata la Villa medicea di Cafaggiolo, dal 2013 nell'elenco del patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. La valle del Mugello è interposta tra il crinale degli Appennini ed il corso del fiume Arno dal quale è separata da una catena parallela. La montagna è tagliata da due valli con cime tabulari e a cupola. Il paesaggio è vario con gruppi di colline che si elevano dalle valli e dai torrenti. Il fiume che attraversa la valle è la Sieve che nasce proprio nel territorio del Comune di Barberino di Mugello nella zona di Montecuccoli (caposieve). La Sieve ha un bacino imbrifero di circa 833 km² e si immette nell'Arno a Pontassieve dopo 58 km di corso. Questo bacino originariamente era chiuso ed ospitò durante l'era terziaria un lago. Questo lago si vuotò in seguito all'incisione dello sbarramento meridionale che lo mise in comunicazione con la Valle dell'Arno. Il lago di Bilancino realizzato verso la fine del Novecento testimonia come il bacino della Sieve e dei suoi affluenti hanno sempre costituito una risorsa per Firenze dal punto di vista dell'approvvigionamento idropotabile. Questo invaso è nato con lo scopo della regimazione delle piene della Sieve e come riserva idrica per Firenze, poi ha assunto anche connotazioni turistiche portando al territorio un inestimabile impulso turistico ancora in divenire.

LIVORNO  Edificio pubblico CARABINIERI CASERMA GEN. D’AMICO - COMANDO STAZIONE LIVORNO PORTO

Città

LIVORNO

Immobile

Edificio pubblico

CARABINIERI CASERMA GEN. D’AMICO - COMANDO STAZIONE LIVORNO PORTO

L’Arma dei Carabinieri è una delle quattro forze armate della Repubblica Italiana: nata e rimasta al rango di “Arma”, nel 2000 è stata elevata al rango di forza armata, con collocazione autonoma nell’ambito del Ministero della Difesa. È un corpo di gendarmeria, avente anche funzioni di polizia. Il Corpo ha essenzialmente una duplice natura: quella di forza armata e quella di forza di polizia. In ragione della sua peculiare connotazione di forza di polizia ad ordinamento militare e competenza generale, le sono affidati numerosi compiti.

LORENZANA (Pisa)  Edificio pubblico PALAZZO COMUNALE

Città

LORENZANA (Pisa)

Immobile

Edificio pubblico

PALAZZO COMUNALE

Dal latino Laurentius, già borgo e castello in epoca medievale, Lorenzana è posta in un luogo dal quale è visibile l'intero profilo delle colline pisane. Immersa nel verde, Lorenzana conserva l'aspetto tipico del borgo collinare. Accanto alla chiesa, dedicata ai Santi Bartolomeo e Cristoforo, è l'antico palazzo dei Lorenzi che durante il domino fiorentino fu sede di Podesteria. Nei dintorni è la villa-fattoria dei conti Giuli e la Villa Sforni con annessa chiesa di epoca romanica. Colle Alberti e Vicchio sono antichi centri posti sulle pendici collinari che meritano sicuramente una visita per il dolce paesaggio circostante.

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

PECCIOLI (Pisa)  Chiese e luoghi di culto PARROCCHIA SANTI BARTOLOMEO E GIUSTO

Città

PECCIOLI (Pisa)

Immobile

Chiese e luoghi di culto

PARROCCHIA SANTI BARTOLOMEO E GIUSTO

Il documento più antico che parla di Legoli è del 1135 e la Chiesa di SanGiusto e Bartolomeo è menzionata per la prima volta nel 1139, per la vendita di tutte le terre di Legoli da parte del Conte Pannocchieschi alla chiesa di Volterra. Il castello di Legoli controllato dai Pisani, investiti da Arrigo VI, si sottomise ai Fiorentini quando Pisa venne sottomessa alla signoria di Firenze. Oggi sono visibili i resti del Castello individuabili in alcune costruzioni e una casa torre. La chiesa dei Santi Giusto e Bartolomeo insieme al campanile fu ricostruita dopo i danni ingenti dell’ultima guerra e si trova in via del Castello. Un’altra Cappella, della Madonna delle Grazie (1800) è in via della Chiesa, cappella privata della famiglia Serragli.

MONTE ARGENTARIO (Grosseto)  Civile abitazione VILLA

Città

MONTE ARGENTARIO (Grosseto)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

L'intero promontorio è composto da mucchi di detriti calcarei che con il tempo hanno subito un'erosione di tipo carsico e marino, formando numerose grotte con presenza di stalattiti, stalagmiti, laghetti sotterranei, gallerie e cunicoli che furono abitati in epoca neolitica. Di notevole interesse storico la Grotta grande dell'Argentarola, grotta sottomarina situata nell'isolotto dell'Argentarola. La Grotta dei Santi, nell'omonima cala, si apre nella costa sud-orientale dell’Argentario ed è caratterizzata dalla presenza di reperti preistorici oggetto di studi fin dagli anni cinquanta del XIX secolo. La Grotta degli Stretti (del Granduca) o Grotta di Punta degli Stretti, posta lungo la strada provinciale 161 che da Orbetello conduce a Porto Santo Stefano, scoperta nel 1842 è caratterizzata dalla presenza di laghi interni con numerose sale e gallerie, mete di frequenti escursioni. In essa sono stati ritrovati resti di ossa e utensili di età neolitica. Da citare inoltre la Grotta del Turco, lungo la costa della Cacciarella, la Grotta Azzurra, presso Punta Avoltore, la Grotta di Nonna Vittoria, situata a Punta della Riccia e la Grotta della Polveriera di Poggio Mortaio, dove è stata rinvenuta una spiaggia Tirreniana.

ORBETELLO (Grosseto)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

ORBETELLO (Grosseto)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

La città è divisa in tre quartieri che con le frazioni concorrono tra loro in occasione del Palio marinaro. Tra le numerose borgate e località rurali del territorio orbetellano si ricordano: Barca del Grazi, Bengodi, Doganella, La Parrina, Pitorsino, Polverosa, Querciolaie, Saline Sadun, Tre Cerri. L'economia di Orbetello e dell'intero territorio comunale è fondata essenzialmente sulle attività turistiche. Le risorse naturali, comuni a tutto il territorio della Maremma, sono state preservate e valorizzate, anche attraverso scelte difficili, incentrate sulla gestione della qualità dell'offerta più che sulla quantità. In questo già ricco contesto naturale (nella zona si può accedere all'Argentario, alle isole dell'arcipelago Toscano, alle lunghe spiagge dei tomboli) si è aggiunta l'offerta naturalistica del Parco naturale della Maremma, delle Riserva naturale della Feniglia e dell'Oasi della Laguna, quest'ultima gestita dal WWF. Numerosi i monumenti e luoghi d'interesse come la Concattedrale di Santa Maria Assunta, costituisce il duomo di Orbetello ed è la principale chiesa del territorio comunale. All'interno sono conservate interessanti opere d'arte come la settecentesca tela della Circoncisione; l'Assunzione della Madonna, realizzata nel 1801 per il re di Napoli; l'ottocentesco dipinto a tempere con la Madonna in trono fra angeli sullo sfondo della laguna di Orbetello; i quadretti in rame con i misteri del Rosario di Francesco Nasini.

BARBERINO DI MUGELLO (Firenze)  Civile abitazione VILLA

Città

BARBERINO DI MUGELLO (Firenze)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

Il territorio comprende le frazioni Cavallina, Galliano, Làtera, Montecarelli e altre località, tra le quali Mangona. Nel comune è localizzata la Villa medicea di Cafaggiolo, dal 2013 nell'elenco del patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. La valle del Mugello è interposta tra il crinale degli Appennini ed il corso del fiume Arno dal quale è separata da una catena parallela. La montagna è tagliata da due valli con cime tabulari e a cupola. Il paesaggio è vario con gruppi di colline che si elevano dalle valli e dai torrenti. Il fiume che attraversa la valle è la Sieve che nasce proprio nel territorio del Comune di Barberino di Mugello nella zona di Montecuccoli (caposieve). La Sieve ha un bacino imbrifero di circa 833 km² e si immette nell'Arno a Pontassieve dopo 58 km di corso. Questo bacino originariamente era chiuso ed ospitò durante l'era terziaria un lago. Questo lago si vuotò in seguito all'incisione dello sbarramento meridionale che lo mise in comunicazione con la Valle dell'Arno. Il lago di Bilancino realizzato verso la fine del Novecento testimonia come il bacino della Sieve e dei suoi affluenti hanno sempre costituito una risorsa per Firenze dal punto di vista dell'approvvigionamento idropotabile. Questo invaso è nato con lo scopo della regimazione delle piene della Sieve e come riserva idrica per Firenze, poi ha assunto anche connotazioni turistiche portando al territorio un inestimabile impulso turistico ancora in divenire.

TERRICCIOLA (Pisa)  Immobile commerciale RAPPRESENTANZE INDUSTRIALI

Città

TERRICCIOLA (Pisa)

Immobile

Immobile commerciale

RAPPRESENTANZE INDUSTRIALI

Comune situato tra Pontedera e Volterra, facente parte del bacino idrografico del fiume Arno. Nel centro storico sono stati fatti alcuni interessanti ritrovamenti di origine etrusca come insediamenti nelle frazioni di Morrona e di Soiana e ambienti scavati nella base del rilievo tufaceo che furono usati dalle popolazioni locali come magazzini di grano, vino o come rifugio. Di grande interesse sono il complesso degli ipogei del Belvedere e la Chiesa di San Donato. Situata nella parte alta del paese, la Chiesa ha una pianta a croce latina con tre navate. Di particolare ricchezza cappella del Santissimo Sacramento in cui è esposta la seicentesca Flagellazione di Cristo. Il fonte battesimale fu realizzato nel 1807. In sagrestia si conserva una Madonna con Bambino, su tavola, datata 1409. Alcune frazioni del comune sono La Rosa di Terricciola, Morrona, Soiana e Selvatelle. Ad oggi Terricciola è città del vino, fa parte dell’Associazione Nazionale Città del Vino e nella Strada del vino delle colline pisane; ogni anno il secondo e terzo fine settimana di settembre vi si svolge, sin dagli anni Sessanta, la tradizionale Festa dell’Uva e del Vino, la più antica di tutta la provincia. I vitigni tipici della zona sono il Sangiovese, il Trebbiano, la Malvasia, il Ciliegiolo ed il Merlot.

INCISA IN VAL D’ARNO (Firenze)  Chiese e luoghi di culto CHIESA DEI SANTI COSMA E DAMIANO AL VIVAIO

Città

INCISA IN VAL D’ARNO (Firenze)

Immobile

Chiese e luoghi di culto

CHIESA DEI SANTI COSMA E DAMIANO AL VIVAIO

La Chiesa dei Santi Cosma e Damiano al Vivaio a Incisa in Val d'Arno sorge sul sito denominato il Vivaio (quasi certamente nella zona in antichità ci doveva essere un allevamento di pesci) dove fino al 1983 ci sono stati convento e una scuola dei Frati Minori Osservanti Francescani. In origine vi insisteva una chiesa dedicata alla Madonna e un monastero di suore che assisteva i viandanti e i pellegrini. La costruzione della chiesa iniziò nel 1516, quando i frati francescani chiesero il permesso di edificarla al papa Leone X, che, membro della famiglia de' Medici, ne dette facoltà, ma suggerendo di dedicarla a Cosimo de' Medici, intestandola ai Santi Cosma e Damiano. Nel corso della sua storia la chiesa ha vissuto varie vicissitudini. Nel 1810, in seguire alle soppressioni napoleoniche, i frati dovettero abbandonare il convento e la chiesa; dopo esserne ritornati poi in possesso, dovettero un'altra volta lasciare gli edifici nel 1867 con le soppressioni legiferate dal nuovo stato italiano. Rientrati nuovamente in possesso degli edifici i frati ci hanno vissuto ancora per un secolo, poi, essendo rimasti in pochissimi per mancanza di vocazioni, nel 1983 hanno definitivamente abbandonato il complesso del Vivaio. Passati di proprietà alla Diocesi di Fiesole attualmente nella chiesa e nel convento si trova una scuola di sacerdozio del Movimenti dei Focolarini, che ha la propria sede nella vicina Loppiano.

FIRENZE  Immobile commerciale AGENZIA IMMOBILIARE

Città

FIRENZE

Immobile

Immobile commerciale

AGENZIA IMMOBILIARE

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

PECCIOLI (Pisa)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

PECCIOLI (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Peccioli domina dall'alto della sua collina la Valdera ed è un centro con notevole vocazione turistica. Il paese si staglia sul fondale delle colline con l’inconfondibile campanile della Pieve di San Verano (sec. XI), progettato dall’architetto Bellincioni, con all’interno pregevoli opere di scuola pisana. Il vicino Palazzo Pretorio, sulla cui facciata spiccano gli stemmi dei podestà, ospita il Museo delle Icone Russe, dedicato al giornalista Francesco Bigazzi, corrispondente da Mosca, che donò al Comune di Peccioli la sua raccolta di icone del XIX e inizio XX secolo. Non lontano si trova la Scuola Internazionale e Laboratorio di Icone, che organizza seminari, corsi di restauro e pittura in collaborazione col Museo di Stato Russo di San Pietroburgo. Il borgo ospita inoltre un polo museale, gestito dalla Fondazione Peccioli, che include il Museo Archeologico, il Museo Collezione Incisioni e Litografie, la Torre Campanaria e il Museo di Arte Sacra. Peccioli inoltre sorprende anche per una notevole programmazione teatrale, la compagnia “Peccioli Teatro” produce spettacoli di autori italiani e stranieri nell’Anfiteatro Fonte Mazzola. Il territorio è caratterizzato da dorsali collinari coperte di vigneti e uliveti, punteggiate di piccole frazioni, tra cui l’ex castello e l’antica Chiesa di Santa Maria Assunta di Fabbrica, quindi Libbiano col suo osservatorio astronomico e infine Legoli, che vanta nella Cappella di Santa Caterina un tabernacolo di Benozzo Gozzoli.

SANTA FIORA (Grosseto)  Chiese e luoghi di culto CHIESA DELLA MADONNA DELLE NEVI

Città

SANTA FIORA (Grosseto)

Immobile

Chiese e luoghi di culto

CHIESA DELLA MADONNA DELLE NEVI

Incassata nel muro di cinta della Peschiera si trova la Chiesa della Madonna delle Nevi comunemente detta della Pescina (XVII secolo), edificata dagli Agostiniani in un luogo dove già esisteva un tabernacolo con l'immagine della Madonna. Nella facciata della chiesina è stata collocata la robbiana raffi gurante le sante Flora e Lucilla, una delle rare immagini dedicate alle due sante patrone rintracciabili sul territorio santafi orese. All'interno, recenti attività di restauro hanno riportato alla luce complessi cicli di affreschi sovrapposti, i principali dei quali, sono opera del pittore amiatino Francesco Nasini, databili 1640 c.a. Tra le figure recuperate si distinguono, sulla parete di destra, san Girolamo e san Rocco, nel presbiterio, ai fi anchi dell'altare, santa Monica e san Guglielmo, a destra, sant'Agostino sostenente la Chiesa e san Niccolò da Tolentino, a sinistra, sant'Antonio abate, san Bartolomeo, sant'Agata, sant'Apollonia nella parete sinistra. In fondo alla chiesa, sopra la porta, un affresco rappresenta il Paradiso, con la Madonna, Cristo, san Giovanni Battista, angeli e santi.

SIENA  Immobile commerciale PARRUCCHIERA STEFY

Città

SIENA

Immobile

Immobile commerciale

PARRUCCHIERA STEFY

Grazioso ed elegante atelier della moda dei capelli nel centro vitale di Siena, di fianco al Duomo, dove la titolare garantisce un ambiente accogliente, rilassante e confortevole a tutti i suoi clienti affezionati. Il servizio offerto è di alto livello, basato sulla salute del cuoio capelluto e delle punte. Le postazioni di lavoro sono di un bianco candido e sono abbellite da fiori freschi che donano raffinatezza e ricercatezza. Tutti i trattamenti e i servizi stilistici e tecnici vengono realizzati da Stefy, che mette in campo tutta la sua maestria, abilità e versatilità nel creare stili diversi e moderni. Da professionista del capello, Stefy riesce ad ottimizzare il prezioso effetto dei prodotti con un sapiente movimento delle piastre e delle mani per modellarli e dare la forma e l'ondulazione desiderata.

MARCIANO DELLA CHIANA (Arezzo)  Edificio pubblico UFFICI ARSIA (AZIENDA AGRICOLA DI CESA)

Città

MARCIANO DELLA CHIANA (Arezzo)

Immobile

Edificio pubblico

UFFICI ARSIA (AZIENDA AGRICOLA DI CESA)

Il centro dell’Arsia, l’agenzia della Regione Toscana che ha l’obiettivo di fare da “motore” dell’innovazione, raccordando il mondo della ricerca e quello della produzione, e di curarne poi il trasferimento, ha sede all’interno di un’azienda agricola della Regione Toscana che si estende su circa 70 ettari, metà dei quali in pianura e l’altra metà in collina. Il centro di Cesa rappresenta uno dei due cardini operativi della sperimentazione diretta dell’Arsia in relazione all’agricoltura sostenibil. Il centro è infatti deputato all’agricoltura secondo il metodo integrato, che prevede la riduzione al minimo degli imput chimici, al fine di garantire la sostenibilità ambientale, la sicurezza degli operatori, e naturalmente, la sicurezza e la qualità alimentare dei prodotti agroalimentari.

MONTEVARCHI (Arezzo)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

MONTEVARCHI (Arezzo)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Il centro storico conserva ancora un assetto urbanistico medioevale raccolto intorno alla sua piazza centrale, piazza Varchi. Le fanno da contorno il Palazzo Pretorio con stemmi di podestà posti sulla facciata, la Collegiata di San Lorenzo risalente al XIII secolo ma rifatta qualche secolo dopo su progetto di Massimiliano Soldani Benzi. Nell'ex sagrestia, sede del Museo di Arte Sacra, il tempietto robbiano attribuito ad Andrea della Robbia e la Consegna della Reliquia del Sacro Latte da parte del Conte Guerra, rappresentano una delle più alte testimonianze dell'arte e della maestria di invetriare la terracotta da parte della celebre famiglia fiorentina.

ORBETELLO (Grosseto)  Edificio pubblico MUSEO ARCHEOLOGICO COMUNALE EX POLVERIERA GUZMAN

Città

ORBETELLO (Grosseto)

Immobile

Edificio pubblico

MUSEO ARCHEOLOGICO COMUNALE EX POLVERIERA GUZMAN

La polveriera Guzman, splendido esempio di architettura militare spagnola, fu costruita nel 1692 nell'ambito del sistema di fortificazioni che, insieme all'omonimo bastione, proteggeva la capitale dello Stato dei Presìdi. La struttura, dal tetto in pietra, fu dotata di quattro obelischi piazzati dinanzi alle finestre per proteggere il contenuto esplosivo da colpi di arma da fuoco. Qui Giuseppe Garibaldi, dopo aver attraccato a Talamone, venne a rifornirsi di armi e munizioni per la Spedizione dei Mille. All'interno della polveriera trova sistemazione la collezione archeologica comunale, ricca di monili, bucchero e utensili in pietra, che coprono un arco cronologico dall'età villanoviana a quella romana. La raccolta è completata dai materiali provenienti dal territorio orbetellano.

CASTIGLIONCELLO (Livorno)  Civile abitazione VILLA

Città

CASTIGLIONCELLO (Livorno)

Immobile

Civile abitazione

VILLA

Frazione di 3 800 abitanti del comune di Rosignano Marittimo, in provincia di Livorno. Situata in una posizione privilegiata dal punto di vista panoramico, lontana dalle grandi vie di comunicazione, è rimasta fino all'epoca moderna sconosciuta e incontaminata, con le sue pinete e le scogliere a ridosso del mar Ligure. Castiglioncello è divenuta celebre negli anni sessanta dello scorso secolo come meta di vacanza di importanti esponenti del mondo del cinema, come Alberto Sordi e Marcello Mastroianni. Ospitò in tale periodo anche il set del noto film di Dino Risi Il sorpasso, con Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant. Monumenti e luoghi d'interesse come la Chiesa dell'Immacolata Concezione, costruzione iniziata nel 1922, mentre la cupola risale agli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale, quando la chiesa fu restaurata a seguito dei danni riportati a causa degli eventi bellici, la Chiesa di Sant'Andrea che sorge sui resti di un oratorio del XVII secolo. La forma attuale risale solo al 1864, il Castello Pasquini, costruito tra il 1889 ed il 1891 in uno stile che richiamava alla mente quello dei palazzi fiorentini del Medioevo, la Villa Celestina, in stile razionalista, risalente agli anni trenta. Tra gli eventi il "Inequilibrio Festival - Festival di Castiglioncello" (Periodo estivo) che prevede manifestazioni di danza di alto livello nazionale ed internazionale.

TERRICCIOLA (Pisa)  Chiese e luoghi di culto PARROCCHIA DI SAN DONATO

Città

TERRICCIOLA (Pisa)

Immobile

Chiese e luoghi di culto

PARROCCHIA DI SAN DONATO

La chiesa di San Donato si trova a Terricciola.Sorge nella parte più alta del paese, preceduta da una doppia rampa e da una scalinata; la facciata si presenta con i rifacimenti ottocenteschi che modificarono l'aspetto medievale dell'edificio.L'interno, a croce latina, è diviso in tre navate da robusti pilastri e le superfici sono sottolineate da cornici e paraste in muratura, secondo il gusto neoclassico di metà Ottocento. In controfacciata, la settecentesca Madonna con Bambino e santi attribuita a Anton Domenico Bamberini. Particolare, per la ricchezza delle decorazioni, è la cappella del Santissimo Sacramento in cui è esposta la seicentesca Flagellazione di Cristo. Il fonte battesimale fu realizzato nel 1807. In sagrestia si conserva una Madonna con Bambino, su tavola, datata 1409. Sopra la porta dell'edificio canonicale è visibile l'urna cineraria rinvenuta nel 1752 durante i lavori per la costruzione della cantoria del SS. Rosario, oggi cappella del sacro cuore annessa alla Parrocchiale. L’urna, particolarmente pregevole per gli altorilievi della cassa che rappresentano il mito greco di Atteone sbranato dai cani, è perennemente visibile grazie l’arciprete Orazio Giovannelli che pochi giorni dopo la sua scoperta la volle murata.

LUCCA  Immobile storico PALAZZO DUCALE

Città

LUCCA

Immobile

Immobile storico

PALAZZO DUCALE

L’imponente Palazzo Ducale, noto anche come Palazzo della Signoria e come Palazzo Pubblico, è ora sede dell’Amministrazione provinciale. Sorge sull'area della famosa Augusta, la fortezza fatta erigere da Castruccio Castracani nel 1322 e demolita quarant'anni dopo. Parte della massiccia costruzione fu risparmiata e divenne sede del Consiglio degli Anziani della Repubblica lucchese. Il palazzo subì ampliamenti e restauri nel corso del Quattrocento, ma nel 1576 fu gravemente danneggiato per l'esplosione della polveriera, colpita da un fulmine. Bartolomeo Ammannati fu incaricato di ricostruire completamente l’edificio e realizzò l'ala sinistra del palazzo, dove si ammira ancora oggi la bella loggia che affaccia sul cortile degli Svizzeri e su piazza Napoleone. All’inizio del Settecento Filippo Juvarra presentò due progetti: il primo, troppo oneroso, fu accantonato; il secondo, accettato, fece completare la facciata, costruire l’ala nord con l’ingresso monumentale, e restaurare il secondo cortile. Mancava ancora il lato occidentale. Solo nel 1806 il regio architetto Lorenzo Nottolini pose mano alla completa risistemazione del palazzo, in senso neoclassico, e dell’intera piazza. Dopo l’unificazione d’Italia, il Palazzo divenne proprietà dei Savoia ed il suo patrimonio disperso nelle varie case reali. Si possono ancora ammirare: la Galleria delle Statue, la Sala degli Svizzeri, la Sala degli Staffieri e la Loggia degli Ammannati.

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

CRESPINA (Pisa)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

CRESPINA (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Coinvolta nelle ostilità tra Pisa e Firenze, vide smantellato il suo castello, di cui oggi non rimane traccia. Alla fine del Settecento la vita era legata alle grandi ville padronali; nell'Ottocento Crespina si arricchì di nuove e bellissime ville, rese celebri dalla presenza di pittori e artisti,come Giovanni Battista Tempesti, Silvestro Lega e Giovanni Fattori, esponenti del movimento dei Macchiaioli. Tra le ville si ricordano Villa Belvedere, in posizione panoramica con giardino all'inglese e limonaia, Villa Corsini Valdisonzi, Villa Il Poggio e la Villa-museo Carlo Pepi, del famoso critico d'arte, aperta al pubblico per visite alla ricca collezione d’arte contemporanea. Nel territorio si produce anche del buon vino grazie alla presenza di aziende che adottando criteri innovativi garantiscono una produzione di qualità, come avviene a Cenaia, dove ha sede la Cantina dei Vini delle Colline Pisane. Il clima mite e l’ambiente naturale caratterizzato dalla presenza di numerosi corsi d’acqua e laghetti hanno permesso a Crespina di diventare un centro floro-vivaistico di livello internazionale, tanto che ogni anno, nel mese di settembre, si tiene a Cenaia la Rassegna del Vino e del Florovivaismo. Altra tradizione secolare è l’allevamento delle civette, utilizzate un tempo per la caccia alle allodole. Da sempre la civetta rappresenta un vero e proprio simbolo del folclore paesano.

LORENZANA (Pisa)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

LORENZANA (Pisa)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Dal latino Laurentius, già borgo e castello in epoca medievale, Lorenzana è posta in un luogo dal quale è visibile l'intero profilo delle colline pisane. Immersa nel verde, Lorenzana conserva l'aspetto tipico del borgo collinare. Accanto alla chiesa, dedicata ai Santi Bartolomeo e Cristoforo, è l'antico palazzo dei Lorenzi che durante il domino fiorentino fu sede di Podesteria. Nei dintorni è la villa-fattoria dei conti Giuli e la Villa Sforni con annessa chiesa di epoca romanica. Colle Alberti e Vicchio sono antichi centri posti sulle pendici collinari che meritano sicuramente una visita per il dolce paesaggio circostante.

BORGO SAN LORENZO (Firenze)  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

BORGO SAN LORENZO (Firenze)

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Oggi Borgo San Lorenzo è un tranquillo e piacevole borgo del Mugello, tra le sue stradine spiccano la bella Pieve di San Lorenzo, di antichissima fondazione notevole oltre che per gli austeri e slanciati spazi della basilica per il bel campanile a base esagonale che si innesta direttamente nell’abside; e per il Palazzo del Podestà, di fondazione trecentesca ma ampiamente restaurato negli anni ’30 del ‘900, che fa orgogliosa mostra di tutti gli stemmi nobiliari delle famiglie fiorentine che hanno governato il paese nel corso dei secoli. Da ricordare anche, tra le diverse ville, almeno quella fotografatissima dei Pecori Giraldi. Le campagne che circondano il borgo sono punteggiate di belle e antiche pievi, tra cui la Chiesa di Santa Maria a Pullicciano, la Chiesa di San Giovanni Maggiore e il Santuario del Santissimo Crocifisso dei Miracoli. Il paese vanta una buona tradizione nel campo della produzione della ceramica, da quando nel 1906 Galileo e Chino Chini fondarono la manifattura Fornaci San Lorenzo, famosa per la produzione di vasi, cachepot, boccali, brocche, portaombrelli in ceramica e gres, rivestimenti edilizi e piastrelle in maiolica di gusto liberty, opere che oggi è possibile ammirare nel Museo della Manifattura Chini.

FIRENZE  Civile abitazione VILLA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

VILLA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

FIRENZE  Civile abitazione ABITAZIONE PRIVATA

Città

FIRENZE

Immobile

Civile abitazione

ABITAZIONE PRIVATA

Firenze è una città metropolitana di 368.421 abitanti dell'Italia centrale, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Toscana, della quale è la città più grande e popolosa, nonché fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Capitale d'Italia (1865-1871) dopo l'unificazione dell'Italia, è stata nel Medioevo un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'età moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Importante centro universitario, è considerata il luogo d'origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del pianeta. Infatti, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, tra i quali il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti, è una delle più belle ed importanti mete turistiche d'Italia e del mondo.

Assistente Online

Dubbi?
Domande?


Ti chiamiamo noi gratuitamente e senza alcun obbligo

Chiamami


Se lo preferisci puoi chattare con una operatrice.

Chattiamo

Partita I.V.A. 04966390827 | Tutti i diritti riservati SKM Italia S.r.l.
Certificati TÜV italia
Seguici sui social