Scopri chi è riuscito a risolvere
i suoi problemi di umidità
nella regione Sicilia

scegli immobile SCEGLI IL TIPO DI IMMOBILE
seleziona regione SELEZIONA LA REGIONE

SELEZIONE ATTUALE

Sicilia - Edificio pubblico

PALERMO  Edificio pubblico ISTITUTO ZOOPROFILTTICO SPERIMENTALE DELLA SICILIA

Città

PALERMO

Immobile

Edificio pubblico

ISTITUTO ZOOPROFILTTICO SPERIMENTALE DELLA SICILIA

AUGUSTA (Siracusa)  Edificio pubblico VIGILI DEL FUOCO - DISTACCAMENTO PROVINCIALE DI AUGUSTA

Città

AUGUSTA (Siracusa)

Immobile

Edificio pubblico

VIGILI DEL FUOCO - DISTACCAMENTO PROVINCIALE DI AUGUSTA

La caserma dei VVFF di Augusta, in provincia di Siracusa, è una grande struttura che comprende gli uffici e le sale ad uso del personale oltre che una zona di rimessaggio dei veicoli. Negli anni si sono presentate, con ricorrenza, problematiche di scrostamento degli intonaci dovute alla risalita dell'umidità nelle murature. Nel 2019 è stato installato il dispositivo per il controllo dell'umidità di risalita KontrolDRY che blocca il processo di risalita grazie al suo campo d'azione sferico che impedisce all'acqua di bagnare le murature.

AGRIGENTO  Edificio pubblico CENTRO AMBULATORIALE EMODIALISI “AURORA”

Città

AGRIGENTO

Immobile

Edificio pubblico

CENTRO AMBULATORIALE EMODIALISI “AURORA”

Il Centro Ambulatoriale Emodialisi Aurora, si trova ad Agrigento in Via Mattarella Pier Santi, 89. Punto di riferimento per il comune di Agrigento, da anni svolge un ruolo fondamentale per quanto riguarda l'emodialisi e le analisi di laboratorio. Il personale altamente qualificato è in grado di fornire tutte le informazioni necessarie, ma soprattutto è in grado di far sentire il paziente come se fosse a casa propria.

PALERMO  Edificio pubblico BIBLIOTECA “GIACOMO CUSMANO” DEL CENTRO STUDI E ANIMAZIONE CUSMANIANA

Città

PALERMO

Immobile

Edificio pubblico

BIBLIOTECA “GIACOMO CUSMANO” DEL CENTRO STUDI E ANIMAZIONE CUSMANIANA

Si trova in un grande salone al piano seminterrato del Centro Studi, illuminato da un elegante lucernario. In moderni e funzionali scaffali sono raccolti oltre 20.000 volumi a carattere prevalentemente storico-religioso. I volumi sono classificati secondo le regole della Classificazione Decimale Dewey. La Biblioteca è corredata dagli schedari, topografico, per autore e per soggetto. Vengono offerti al pubblico servizi di consultazione, prestito (con esclusione dei libri antichi e delle opere generali) e riproduzione fotostatica dei libri. La biblioteca è dotata di impianti di sicurezza antincendio ed è accessibile ai disabili.

FAVARA (Agrigento)  Edificio pubblico BIBLIOTECA COMUNALE “BARONE ANTONIO MENDOLA”

Città

FAVARA (Agrigento)

Immobile

Edificio pubblico

BIBLIOTECA COMUNALE “BARONE ANTONIO MENDOLA”

La struttura è sta realizzata nel XVIII sec. per la sede del Municipio. Il fondo antico della biblioteca (donazione del barone Antonio Mendola), che conta circa 8.000 volumi, è allocato in una sala al primo piano, con soffitto decorato, all'interno di una scaffalatura lignea a due ordini, con loggia sorretta da colonne in stile corinzio. Il fondo moderno è stato trasferito al piano terra della sede municiipale di piazza Cavour. Il museo ornitologico e la collezione di minerali che si trovava al secondo piano della biblioteca è stato trasferito nella sala di Timilia del Castello Chiaramonte.

CALTANISSETTA  Edificio pubblico UFFICI

Città

CALTANISSETTA

Immobile

Edificio pubblico

UFFICI

La storia della provincia di Caltanissetta è costellata dal passaggio di molte dominazioni che hanno lasciato la loro impronta: greca, romana, araba-normanna, sveva, angioina, aragonese e castigliana. Il periodo di massimo splendore è legato allo sfruttamento dei grandi giacimenti di zolfo, oggi dismessi, che sono entrati a far parte del patrimonio storico-naturalistico di questa provincia. Dirigendosi verso il confine agrigentino, il paesaggio ancora mostra i segni delle antiche miniere, con i pozzi e le gallerie che hanno modificato il profilo delle montagne. Le colline brulle e giallognole in primavera si trasformano in un verde intenso, cambiando radicalmente il paesaggio. Dolci rilievi degradano verso il breve tratto di costa che segna lo sbocco sul mare della provincia. I vivaci colori delle coltivazioni di uliveti, vigneti e agrumeti animano l’intera zona per poi confondersi con l’azzurro del mare. Il Nord è segnato da monti, colline e ampi valloni, habitat ottimale per la coltivazione di noccioli, vigne e ulivi.

ACIREALE (Catania)  Edificio pubblico SCUOLA MEDIA STATALE PAOLO VASTA

Città

ACIREALE (Catania)

Immobile

Edificio pubblico

SCUOLA MEDIA STATALE PAOLO VASTA

Era l’anno 1940 quando veniva istituita la Regia Scuola Media Paolo Vasta ad Acireale. Primo Preside fu il Prof. Mario Arcidiacono, ordinario di materie letterarie. Gli alunni furono sistemati presso alcune aule delle vecchie sedi del Liceo Gulli e Pennisi e del Magistrale Regina Elena in via Sangiuliano, la strada delle scuole. Nel 1945 le classi furono riunite presso l’ex G.I.L., ubicate sempre nella stessa via, nell’ex convento San Domenico, vi era una palestra in terra battuta, con l’ingresso anche da via Lilibeo, ed una palestra coperta intitolata a Gigetto Pappalardo, eroe acese caduto per la Patria. Nel 1963 la Scuola si trasferì presso l’attuale sede di Via Dottor Alfio Fichera, laddove venne costruito l’apposito edificio che ad oggi la ospita. Verso la vita è il titolo dell’opera della professoressa Micalizzi che ti accoglie all’ingresso della Scuola. E sono più di ventimila coloro che sono passati per quei banchi andando verso la vita. La Paolo Vasta è stata fino al 1962 l’unica scuola media statale operante nell’ambito della zona acese. È stata matrice nel passato, poiché dalle sue succursali in seguito sono nate le altre scuole medie della città e dintorni. Tutti i ragazzi della città, alunni e non, si davano appuntamento al cinema della scuola media per passare due ore di vero svago. Sono da ricordare le prestigiose figure dei presidi e di moltissimi docenti di spicco.

SANTA MARINA SALINA - ISOLE EOLIE (Messina)  Edificio pubblico MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO ED ETNOANTROPOLOGICO

Città

SANTA MARINA SALINA - ISOLE EOLIE (Messina)

Immobile

Edificio pubblico

MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO ED ETNOANTROPOLOGICO

Nella meravigliosa isola di Salina, a S. Marina, si possono ammirare i resti delle terme romane e alcune tracce dell’età del bronzo. Il Museo Civico non è un unico edificio, si tratta di tre strutture ognuna delle quali custodisce aspetti diversi della storia di Salina. I reperti risalenti all’età del Bronzo di Portella ed i resti delle terme romane sono siti nel Museo Archeologico. Il Museo Etno-antropologico ha sede in una casa della prima metà dell’Ottocento. Nelle stanze di questa struttura è stato ricreato l’ambiente tipico di quel periodo.

FAVARA (Agrigento)  Edificio pubblico MUNICIPIO

Città

FAVARA (Agrigento)

Immobile

Edificio pubblico

MUNICIPIO

Risalente al XVIII secolo e situato sul lato nord della piazza. È appartenuto al barone Antonio Mendola e fu realizzato come riattamento di case appartenute al padre del barone. Lo stile è prettamente neoclassico e la struttura presenta le volte affrescate dal favarese Vincenzo Indelicato e un portale d'ingresso che si trova sul lato nord del palazzo. Oggi è sede dell'amministrazione comunale del paese. Dalla terrazza si può godere di un incantevole panorama sul centro storico e sulla città.

TRAPANI  Edificio pubblico ASILO NIDO “MARINO TORRE”

Città

TRAPANI

Immobile

Edificio pubblico

ASILO NIDO “MARINO TORRE”

L'Asilo Nido Comunale è a servizio prioritariamente, dei minori da tre mesi ai tre anni, residenti nel rispettivo bacino/zona/territoriale di riferimento al quale si appartiene o perché vi risiede il nucleo familiare o almeno un genitore/tutore/affidatario vi presta attività lavorativa o vi risiedono i nonni. Servizi: Accoglienza e didattica normale - Mensa scolastica con pomeridiano - Progetti extradidattici.

SIRACUSA  Edificio pubblico ASILO NIDO COMUNALE “BABY SMILE”

Città

SIRACUSA

Immobile

Edificio pubblico

ASILO NIDO COMUNALE “BABY SMILE”

L’asilo nido comunale “Baby Smile” è un servizio educativo strutturato per favorire la crescita dei bambini dai 3 ai 36 mesi di vita. La Scuola dell’Infanzia pone le basi per la crescita sociale, culturale e relazionale del bambino. Essa, infatti, si qualifica quale contesto di relazione e cura promuovendo una pedagogia attiva e delle relazioni che si manifestano nelle capacità, da parte degli educatori, di dare ascolto e attenzione a ciascun bambino, perché la sua infanzia va interpretata in modo personalizzato. L’asilo Baby Smile promuove l’uguaglianza delle opportunità educative anche rispetto alle diversità, la prevenzione di ogni forma di svantaggio e discriminazione, l’integrazione dei bambini portatori di handicap o che vivono in particolari condizioni di disagio sociale ed economico, l’attenzione ai bisogni dei bambini. Il servizio che viene proposto garantisce un intervento nel momento educativo-formativo del bambino, per lo sviluppo armonico della sua personalità, favorendo nello stesso tempo un processo di socializzazione che coinvolga le famiglie, gli operatori e la comunità locale. Il nido è organizzato per sezioni, composte da bambini di età omogenea: LATTANTI “PULCINI” (dai 3 mesi ai 12 mesi), SEMI DIVEZZI “ANATROCCOLI” (dai 12 mesi ai 24 mesi), DIVEZZI “PAPEROTTI” (dai 24 mesi ai 36 mesi).

SIRACUSA  Edificio pubblico ASILO NIDO COMUNALE “SALVATORE CELENTANO”

Città

SIRACUSA

Immobile

Edificio pubblico

ASILO NIDO COMUNALE “SALVATORE CELENTANO”

L’asilo nido comunale “Salvatore Celentano” è un servizio educativo volto a favorire la crescita dei bambini dai 3 ai 36 mesi di vita, offrendo stimoli e opportunità che consentano la costruzione dell’identità, dell’autonomia e dell’interazione con altri bambini ed adulti. La giornata viene organizzata tenendo presente i ritmi e i tempi dei bambini e delle bambine ed integra momenti di vita quotidiana legati soprattutto al soddisfacimento di bisogni primari (l’alimentazione, il riposo, la sicurezza, la pulizia) a momenti di gioco libero ed organizzativo, laboratori, sperimentazioni e situazioni che implicano la partecipazione dei genitori.

SIRACUSA  Edificio pubblico ASILO NIDO COMUNALE “I PAPEROTTI”

Città

SIRACUSA

Immobile

Edificio pubblico

ASILO NIDO COMUNALE “I PAPEROTTI”

L'Asilo Nido Comunale "I Paperotti", è un luogo dove il bambino impara a convivere nel gruppo, a socializzare ed a giocare con gli altri, ha come fine lo sviluppo psicofisico del bambino e delle bambine in modo armonico, pertanto il personale rivolge molta attenzione alla programmazione educativa che rispetta e valorizza le esigenze e le potenzialità dei piccoli delle diverse fasce d'età per il raggiungimento dei seguenti obbiettivi: favorire l'acquisizione di adeguati livelli di autonomia in relazione ad alimentazione, igiene, abbigliamento, favorire lo sviluppo di nuove e più strutturate modalità comunicative, promuovere un armonico sviluppo cognitivo attraverso la scoperta e l'esperienza dell'ambiente e della realtà circostante, stimolare lo sviluppo affettivo e sociale attraverso significativi contesti relazionali e momenti di incontro con le figure di riferimento con gli altri bambini.

MARSALA  Edificio pubblico EX CONVENTO DELL'ITRIA - UFFICIO TECNICO COMUNALE - SETTORE LAVORI PUBBLICI

Città

MARSALA

Immobile

Edificio pubblico

EX CONVENTO DELL'ITRIA - UFFICIO TECNICO COMUNALE - SETTORE LAVORI PUBBLICI

La chiesa sorge nel sec. XVII-XVIII sopra una grotta nella quale si venera la sacra immagine della Madonna dell’Itria risalente all’VIII secolo. Quest’ultima è dipinta ad affresco sulle pareti di una grotta, raffigura Maria con il Bambino. La costruzione della chiesa e dell’annesso convento degli Agostiniani scalzi è collegato al miracolo di tale immagine. Il portale di ingresso presenta due colonne tortili su alti pinti che reggono un timpano spezzato barocco. All’interno del timpano è presente una nicchia in pietra bianca che raffigura la Madonna dell’Itria con il Bambino Gesù, poggiato su una cassa sorretta da due figure maschili. La chiesa a navata unica, presenta una copertura a botte lunettata. È inoltre possibile ammirare il crocifisso ligneo del settecento, quattro dipinti raffiguranti la storia di Sant’Agostino, rappresentato anche in una statua ad esso dedicata. Inoltre di particolare pregio è una statua dedicata a San Nicola di Tolentino. A destra dell’ingresso si trova l’accesso alla grotta dove fu trovata la Madonna. Quest’ultima presenta decorazioni in stucco tipicamente settecentesche e l’immagine seppur rovinata, si trova sopra l’altare decorato con marmi mischi. Adiacenti alla Chiesa dell’Itria e contigue all’ex convento dei Padri Agostiniani troviamo le Catacombe dei Padri Niccolini. L'ex Convento è, oggi, adibito ad Ufficio Tecnico Comunale.

MARSALA (Trapani)  Edificio pubblico QUARTIERE MILITARE SPAGNOLO - PALAZZO PUBBLICI UFFICI

Città

MARSALA (Trapani)

Immobile

Edificio pubblico

QUARTIERE MILITARE SPAGNOLO - PALAZZO PUBBLICI UFFICI

Il palazzo cinquecentesco più bello della città, per la sua forma e la merlatura. Il Sac. Genna così lo descrive “Il suo sito è in una parte più nobile della città, nella strada da cui si scende dalla Loggia nella piazza del mercato dei commestibili sino alla porta di mare, il circuito del suo edificio non è confinante con fabbrica alcuna, è un’isola. La sua porta principale esce alla strada designata e nell’interno un piano spaziosissimo e nel suo centro una fonte leggiadra di acqua che corre nel suo recipiente ben grande atto a dissetarsi i cavalli della guarnigione ed altri usi umani”. La necessità di costruzire un “ospizio militare” si ebbe quando nel XVI, e precisamente nel novembre del 1519 circa 14.000 soldati del generale Moncada, reduce dall’Africa, bivaccarono a Marsala per oltre sette mesi, introducendosi nelle case e distrugendone la gran parte. Una testimonianza asserisce che fu diroccata la navata centrale della Chiesa Madre per ricavarne legna da ardere. Questa invasione portò anche la peste. Quando nel 1860 sbarco Garibaldi nel Quartiere si trovava una guarnigione borbonica di pochi soldati che scapparono subito verso Trapani da Porticella. Nel 1867 l’intero edificio divenne proprietà del Comune e destinato a Palazzo dei Pubblici Uffici, una parte a Pretura, fino all’inaugurazione dell’odierno Tribunale 21 gennaio 1969; una parte alla pubblica sicurezza e un’altra parte ad ospizio per bambini abbandonati.

PALERMO  Edificio pubblico BIBLIOTECA CENTRALE DELLA REGIONE SICILIANA “ALBERTO BOMBACE”

Città

PALERMO

Immobile

Edificio pubblico

BIBLIOTECA CENTRALE DELLA REGIONE SICILIANA “ALBERTO BOMBACE”

La Biblioteca centrale della Regione siciliana, che ha sede presso l'ex Collegio Massimo della Compagnia di Gesù, edificio monumentale fondato nel 1586, assolve tuttora alla funzione primaria per cui fu istituita nel XVI secolo: quella di Domus studiorum, la Casa degli studi. Collocata sull'asse principale della città, essa si configurò ben presto come "insula" dedicata alla formazione, alle scienze e alle arti. Per oltre quattro secoli, e tra mille vicissitudini, questa vocazione é stata tenacemente perseguita e tramandata da generazioni di docenti, studiosi, bibliotecari, studenti, artisti. Istituita come Biblioteca Regia nel 1782, sotto il governo borbonico, e divenuta Biblioteca Nazionale nel 1860 con l’Unità d’Italia, essa ha assunto nel 1977 la denominazione di Biblioteca centrale della Regione siciliana e dal 2003 è stata dedicata alla memoria di Alberto Bombace, il dirigente regionale cui si deve la creazione della struttura organizzativa per la tutela dei beni culturali siciliani (guida archivio Bombace). Attualmente é frequentata da centinaia di utenti che ne utilizzano quotidianamente lo straordinario patrimonio che consta di circa un milione di volumi, il più antico dei quali risale al X secolo.

TRAPANI  Edificio pubblico SCUOLA MEDIA STATALE SIMONE CATALANO

Città

TRAPANI

Immobile

Edificio pubblico

SCUOLA MEDIA STATALE SIMONE CATALANO

L’edificio della scuola risulta rispondente alle esigenze di una scuola moderna. Oltre alla Presidenza ed ai locali amministrativi e di servizio, vi sono 27 aule distribuite su piano terra, primo e secondo piano, collegati da un ascensore. Il locale della palestra è ben attrezzato con spogliatoi e servizi igienici annessi; vi sono spazi per la ricreazione, una grande sala per le riunioni, aule per le attività artistiche, musicali e tecnico-pratiche, un laboratorio scientifico e una sala medica. Esiste un laboratorio di informatica, con stazione multimediale e collegamento in rete interna e con rete esterna. Ci sono inoltre due biblioteche: una per gli alunni e una per i docenti; quest’ultima, abbastanza ben fornita ed inventariata, trovasi suddivisa in parte nella “Sala dei docenti” e in parte nell’”Aula Magna”.

PALERMO  Edificio pubblico AZIENDA OSPEDALIERA “VILLA SOFIA” E “CTO” - SARTORIA

Città

PALERMO

Immobile

Edificio pubblico

AZIENDA OSPEDALIERA “VILLA SOFIA” E “CTO” - SARTORIA

La palazzina era nata come portineria di quella che allora era la villa dei Whitaker, acquistata nel 1850 da Joseph Whitaker, gentiluomo inglese trasferitosi in Sicilia per affari, che succedette nella proprietà ai Marchesi di Mazzarino. Nel 1953 Villa Sofia fu venduta dalla famiglia Whitaker alla Croce Rossa Italiana, diventando quindi Ospedale e negli anni a seguire la palazzina, la cui superficie interna è di circa 80 metri quadrati fra piano terra e primo piano, fu utilizzata appunto come sartoria. Lì si confezionavano, sino agli inizi degli anni 2000, camici e divise dei dipendenti dell'ospedale. Negli ultimi anni è stata utilizzata come ufficio con deposito al piano terra e come alloggio per il cappellano al primo piano.

SIRACUSA  Edificio pubblico PISCINA COMUNALE CITTADELLA

Città

SIRACUSA

Immobile

Edificio pubblico

PISCINA COMUNALE CITTADELLA

L'impianto comprende un pattinodromo, due campi di pallavolo, due campi di pallacanestro, un campo da tennis, un pallone tensostatico per le gare di campionato delle società di pallamano, pallavolo, pallacanestro, calcetto e tennis da tavolo. L'uso degli impianti è riservato ai tesserati presso le società sportive accreditate. La piscina dispone di una vasca olimpica in cui si svolgono le attività delle società sportive di nuoto e pallanuoto. Esistono società che svolgono attività amatoriali e concorsi per disabili. L'impianto è dotato di una piscina piccola utilizzata per i corsi di avviamento al nuoto.

SIRACUSA  Edificio pubblico ASILO NIDO COMUNALE “ARCOBALENO”

Città

SIRACUSA

Immobile

Edificio pubblico

ASILO NIDO COMUNALE “ARCOBALENO”

Il Nido accoglie ed interpreta la complessità dell’esperienza vitale del bambino, ne tiene conto nella progettazione degli interventi in modo da svolgere al meglio la sua funzione di arricchimento e di valorizzazione delle esperienze individuali sostenendo e supportando l’emergere, lo svilupparsi e il consolidarsi dell’autonomia e delle competenze di ognuno. In sostanza viene a delinearsi una educazione vista come un’esperienza aperta, reticolare e indeterminata. Le attività che in esso si svolgono e i percorsi didattici che si possono attivare, promuovono in modo determinante lo sviluppo dell’identità, favoriscono la creazione di un ambiente dotato di elementi strutturali ed affettivi che sono alla base della sicurezza e della socializzazione, consentono l’espressione delle abilità cognitive ed emotive dei bambini da zero a tre anni. Con il Progetto educativo–didattico, l’utente può avere un quadro informativo completo sul servizio in termini di calendario scolastico, personale operante, composizione dei gruppi - sezione, iniziative, possibilità d’incontri con i genitori, struttura giornaliera e settimanale. Per ciascuna attività vengono posti obbiettivi generali e specifici suddivisi per fascia d’età.

SIRACUSA  Edificio pubblico ASILO NIDO COMUNALE “0-3” VIA A. SPECCHI

Città

SIRACUSA

Immobile

Edificio pubblico

ASILO NIDO COMUNALE “0-3” VIA A. SPECCHI

Il Nido accoglie ed interpreta la complessità dell’esperienza vitale del bambino, ne tiene conto nella progettazione degli interventi in modo da svolgere al meglio la sua funzione di arricchimento e di valorizzazione delle esperienze individuali sostenendo e supportando l’emergere, lo svilupparsi e il consolidarsi dell’autonomia e delle competenze di ognuno. In sostanza viene a delinearsi una educazione vista come un’esperienza aperta, reticolare e indeterminata. Le attività che in esso si svolgono e i percorsi didattici che si possono attivare, promuovono in modo determinante lo sviluppo dell’identità, favoriscono la creazione di un ambiente dotato di elementi strutturali ed affettivi che sono alla base della sicurezza e della socializzazione, consentono l’espressione delle abilità cognitive ed emotive dei bambini da zero a tre anni. Con il Progetto educativo–didattico, l’utente può avere un quadro informativo completo sul servizio in termini di calendario scolastico, personale operante, composizione dei gruppi - sezione, iniziative, possibilità d’incontri con i genitori, struttura giornaliera e settimanale. Per ciascuna attività vengono posti obbiettivi generali e specifici suddivisi per fascia d’età.

CALTAVUTURO (Palermo)  Edificio pubblico BANCO DI SICILIA - AGENZIA 71

Città

CALTAVUTURO (Palermo)

Immobile

Edificio pubblico

BANCO DI SICILIA - AGENZIA 71

Il Banco di Sicilia è stato operante negli anni '70 - '80 anche in Europa con le filiali di Londra, Francoforte sul Meno, Copenaghen e Parigi, negli USA a New York e negli Emirati Arabi ad Abu Dhabi. Con la privatizzazione, nel 1999, del Mediocredito, il Banco entra nell'orbita della Banca di Roma. Nel 2002 il gruppo bancario viene riorganizzato: si fondono gli istituti preesistenti dando vita al gruppo Capitalia. Le attività bancarie vengono trasferite al Banco di Sicilia S.p.A., controllato al 100% da Capitalia S.p.A. La fusione Capitalia-Unicredit, diventata operativa dal 1º ottobre 2007, ha portato a una nuova strategia. Il nuovo gruppo in Sicilia è stato così presente con il marchio Banco di Sicilia, nel quale sono confluiti tutti gli sportelli Unicredit Banca, Banca di Roma e Bipop Carire presenti nell'isola, per un totale di oltre 500 sportelli. A sua volta gli sportelli del Banco di Sicilia presenti al Nord sono stati rimarcati come UniCredit Banca, mentre quelli al Centro e al Sud come Unicredit Banca di Roma.

Assistente Online

Dubbi?
Domande?


Ti chiamiamo noi gratuitamente e senza alcun obbligo

Chiamami


Se lo preferisci puoi chattare con una operatrice.

Chattiamo

Partita I.V.A. 04966390827 | Tutti i diritti riservati SKM Italia S.r.l.
Certificati TÜV italia
Seguici sui social