Scopri chi è riuscito a risolvere
i suoi problemi di umidità
nella regione Campania

scegli immobile SCEGLI IL TIPO DI IMMOBILE
seleziona regione SELEZIONA LA REGIONE

SELEZIONE ATTUALE

Campania - Edificio pubblico

OTTAVIANO (Napoli)   Edificio pubblico PALAZZO MEDICEO

Città

OTTAVIANO (Napoli)

Immobile

Edificio pubblico

PALAZZO MEDICEO

Detto anche “Palazzo del Principe“ è un antico castello eretto a difesa del borgo risalente circa all’anno 1000. È situato oggi nella parte alta di Ottaviano. Nella seconda metà del 1500, per potervi entrare comodamente in carrozza, furono aboliti sia il fossato che il ponte levatoio e fu quindi trasformato in residenza signorile da Bernardetto de’ Medici e dalla moglie Giulia de’ Medici, che ne fecero anche affrescare le sale (XVI secolo). Il maniero restò nelle mani della potente famiglia dei Medici di Ottaviano fino al 1874, quando l’ultimo principe mediceo in linea retta (Giuseppe IV, principe di Ottajano e duca di Sarno) morì senza eredi maschi e il possesso del Palazzo passò alla linea femminile medicea e, per i matrimoni da esse contratti, alla famiglia dei principi Lancellotti di Lauro. Successivamente, dopo che la camorra riuscì a impadronirsene, negli anni tra il 1985 e 1990, fu confiscato dallo Stato nel 1991 e poi acquisito al patrimonio del Comune di Ottaviano che ne ha concesso il piano terra in comodato d’uso al Parco Nazionale del Vesuvio. Il suddetto Parco Nazionale del Vesuvio, dopo il restauro delle stanze a piano terra e della scuderia, dall’aprile 2008 ne ha fissato la sua Sede.

CASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli)  Edificio pubblico MUDISS - MUSEO DIOCESANO SORRENTINO STABIESE

Città

CASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli)

Immobile

Edificio pubblico

MUDISS - MUSEO DIOCESANO SORRENTINO STABIESE

Il Museo è stato inaugurato nel giugno del 2008 nei locali della vecchia chiesa dell’Oratorio, abbandonata da anni e resa agibile solo dopo un accurato e lungo restauro. Nel Museo è possibile ammirare reperti rinvenuti nella necropoli soggiacente alla Concattedrale negli anni 1875 – 78 e conservati dapprima nella sala Capitolare e dal 1964 al 2007 presso l’Antiquarium Statale. La realizzazione del Museo è stata curata dall’Ufficio Beni Culturali della Curia Arcivescovile di Sorrento - Castellammare con il contributo della Conferenza Episcopale Italiana proveniente dall’otto per mille. L’alta sorveglianza è stata esercitata dalle Soprintendenze competenti, Archeologica e per i BAPPSAE. Vi sono custodite numerose e preziose tele; tra esse la Deposizione di Jusepe de Ribera, la Consegna delle chiavi a San Pietro di Giuseppe Bonito, l'Assunta di Nunzio Rossi, la Visitazione della Madonna a Santa Elisabetta di Giacinto Diano e la tela Trinitaria con Cristo tra le braccia dell'Eterno Padre del XVII secolo.

LETTERE (Napoli)  Edificio pubblico ASSOCIAZIONE VERITAS ONLUS

Città

LETTERE (Napoli)

Immobile

Edificio pubblico

ASSOCIAZIONE VERITAS ONLUS

Nasce nel 2006 dall’idea di un gruppo di amici che frequentava ed operava in parrocchia, dedicandosi ad attività di volontariato sul territorio di Lettere, ma ci sembrava sempre poco ciò che riuscivamo a fare. La nostra domanda frequente era: come possiamo essere d’aiuto alle famiglie del nostro territorio? Da uno studio della realtà locale comprendemmo che vi era la necessità di accogliere i bambini durante i mesi estivi dove le mamme erano impegnate a lavorare nelle industrie conserviere dei comuni limitrofi. Cosi nacque l’Associazione Veritas Onlus che realizzò, sul territorio comunale, un campus estivo nei mesi di Luglio e Agosto, accogliendo circa sessanta bambini e fornendo loro attività ludico-didattiche e ricreative. Il progetto ha previsto l’inclusione di bambini segnalati dal servizio sociale comunale che non potevano permettersi neanche la retta, quale contributo per le spese sostenute. Da allora l’Associazione ha svolto innumerevoli progetti volti al miglioramento del territorio in cui opera.

CAPRI (Napoli)  Edificio pubblico UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2 - SEZIONE OPERATIVA TERRITORIALE DI CAPRI

Città

CAPRI (Napoli)

Immobile

Edificio pubblico

UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2 - SEZIONE OPERATIVA TERRITORIALE DI CAPRI

Una delle tre agenzie fiscali, unitamente all'agenzia del demanio e all'agenzia delle entrate, che svolgono le attività tecnico operative che prima erano di competenza del Ministero delle Finanze. L'Agenzia delle dogane venne istituita con D.Lgs. n. 300 del 30 luglio 1999. In applicazione del Decreto Legge n. 95 del 6 luglio 2012 - convertito in Legge n. 135 del 7 agosto 2012 - dal 1º dicembre 2012 l'agenzia ha incorporato l'AAMS assumendo la nuova denominazione di Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. È un ente pubblico dotato di personalità giuridica e ampia autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria, dipendente, politicamente, dal Dipartimento delle Finanze. La sua area di attività è quella di gestire il sistema doganale italiano, per esempio il pagamento delle accise.

TORRE ANNUNZIATA (Napoli)  Edificio pubblico UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2 - SEZIONE OPERATIVA TERRITORIALE DI TORRE ANNUNZIATA E CASTELLAMMARE DI STABIA

Città

TORRE ANNUNZIATA (Napoli)

Immobile

Edificio pubblico

UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2 - SEZIONE OPERATIVA TERRITORIALE DI TORRE ANNUNZIATA E CASTELLAMMARE DI STABIA

Una delle tre agenzie fiscali, unitamente all'agenzia del demanio e all'agenzia delle entrate, che svolgono le attività tecnico operative che prima erano di competenza del Ministero delle Finanze. L'Agenzia delle dogane venne istituita con D.Lgs. n. 300 del 30 luglio 1999. In applicazione del Decreto Legge n. 95 del 6 luglio 2012 - convertito in Legge n. 135 del 7 agosto 2012 - dal 1º dicembre 2012 l'agenzia ha incorporato l'AAMS assumendo la nuova denominazione di Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. È un ente pubblico dotato di personalità giuridica e ampia autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria, dipendente, politicamente, dal Dipartimento delle Finanze. La sua area di attività è quella di gestire il sistema doganale italiano, per esempio il pagamento delle accise.

CASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli)  Edificio pubblico UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2 - SEZIONE OPERATIVA TERRITORIALE DI TORRE ANNUNZIATA E CASTELLAMMARE DI STABIA

Città

CASTELLAMMARE DI STABIA (Napoli)

Immobile

Edificio pubblico

UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2 - SEZIONE OPERATIVA TERRITORIALE DI TORRE ANNUNZIATA E CASTELLAMMARE DI STABIA

Una delle tre agenzie fiscali, unitamente all'agenzia del demanio e all'agenzia delle entrate, che svolgono le attività tecnico operative che prima erano di competenza del Ministero delle Finanze. L'Agenzia delle dogane venne istituita con D.Lgs. n. 300 del 30 luglio 1999. In applicazione del Decreto Legge n. 95 del 6 luglio 2012 - convertito in Legge n. 135 del 7 agosto 2012 - dal 1º dicembre 2012 l'agenzia ha incorporato l'AAMS assumendo la nuova denominazione di Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. È un ente pubblico dotato di personalità giuridica e ampia autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria, dipendente, politicamente, dal Dipartimento delle Finanze. La sua area di attività è quella di gestire il sistema doganale italiano, per esempio il pagamento delle accise.

NAPOLI  Edificio pubblico UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2 - UFFICIO INTRA

Città

NAPOLI

Immobile

Edificio pubblico

UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2 - UFFICIO INTRA

Una delle tre agenzie fiscali, unitamente all'agenzia del demanio e all'agenzia delle entrate, che svolgono le attività tecnico operative che prima erano di competenza del Ministero delle Finanze. L'Agenzia delle dogane venne istituita con D.Lgs. n. 300 del 30 luglio 1999. In applicazione del Decreto Legge n. 95 del 6 luglio 2012 - convertito in Legge n. 135 del 7 agosto 2012 - dal 1º dicembre 2012 l'agenzia ha incorporato l'AAMS assumendo la nuova denominazione di Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. È un ente pubblico dotato di personalità giuridica e ampia autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria, dipendente, politicamente, dal Dipartimento delle Finanze. La sua area di attività è quella di gestire il sistema doganale italiano, per esempio il pagamento delle accise.

NAPOLI  Edificio pubblico UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2

Città

NAPOLI

Immobile

Edificio pubblico

UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 2

Una delle tre agenzie fiscali, unitamente all'agenzia del demanio e all'agenzia delle entrate, che svolgono le attività tecnico operative che prima erano di competenza del Ministero delle Finanze. L'Agenzia delle dogane venne istituita con D.Lgs. n. 300 del 30 luglio 1999. In applicazione del Decreto Legge n. 95 del 6 luglio 2012 - convertito in Legge n. 135 del 7 agosto 2012 - dal 1º dicembre 2012 l'agenzia ha incorporato l'AAMS assumendo la nuova denominazione di Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. È un ente pubblico dotato di personalità giuridica e ampia autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria, dipendente, politicamente, dal Dipartimento delle Finanze. La sua area di attività è quella di gestire il sistema doganale italiano, per esempio il pagamento delle accise.

NAPOLI  Edificio pubblico UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 1 - SEZIONE OPERATIVA TERRITORIALE STAZIONE MARITTIMA

Città

NAPOLI

Immobile

Edificio pubblico

UFFICIO DELLE DOGANE DI NAPOLI 1 - SEZIONE OPERATIVA TERRITORIALE STAZIONE MARITTIMA

Una delle tre agenzie fiscali, unitamente all'agenzia del demanio e all'agenzia delle entrate, che svolgono le attività tecnico operative che prima erano di competenza del Ministero delle Finanze. L'Agenzia delle dogane venne istituita con D.Lgs. n. 300 del 30 luglio 1999. In applicazione del Decreto Legge n. 95 del 6 luglio 2012 - convertito in Legge n. 135 del 7 agosto 2012 - dal 1º dicembre 2012 l'agenzia ha incorporato l'AAMS assumendo la nuova denominazione di Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. È un ente pubblico dotato di personalità giuridica e ampia autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria, dipendente, politicamente, dal Dipartimento delle Finanze. La sua area di attività è quella di gestire il sistema doganale italiano, per esempio il pagamento delle accise.

NAPOLI  Edificio pubblico ORDINE MEDICI - CHIRURGHI E ODONTOIATRI DI NAPOLI E PROVINCIA

Città

NAPOLI

Immobile

Edificio pubblico

ORDINE MEDICI - CHIRURGHI E ODONTOIATRI DI NAPOLI E PROVINCIA

È un organismo professionale, amministrativo e giuridico che si occupa della difesa e della regolamentazione della professione medica e odontoiatrica. La sede di Napoli è ubicata presso la Villa Sanfelice di Monteforte. Il palazzo, circondato da alberi, è in stile classicheggiante con un basamento bugnato e i due livelli superiori scanditi da paraste che incorniciano i balconi tutti ad arco a tutto sesto. Il piano nobile ha una balconata continua lungo tutto il perimetro mentre il secondo piano ha balconi singoli. Il piano attico ha fronti arretrati rispetto alla strada con ampi terrazzi d’angolo. I due stemmi presenti sulle facciate principali sono diversi anche se entrambi con cavalli rampanti : lo stemma esposto sulla Riviera di Chiaia che reca i sei uccellini è sicuramente identificato come lo stemma storico della famiglia Sanfelice, mentre lo stemma lato mare dovrebbe essere quello dei Ruffo di Calabria in quanto il marchese Sanfelice sposò in seconde nozze donna Francesca di Paola Ruffo dei principi della Scaletta. Dei quattro fabbricatini posti ai vertici del giardino si sa che erano adibiti rispettivamente ad uccelliera, serra, casa del giardiniere e casa del guardiano.

NAPOLI  Edificio pubblico ISTITUTO PRO CIECHI PAOLO COLOSIMO

Città

NAPOLI

Immobile

Edificio pubblico

ISTITUTO PRO CIECHI PAOLO COLOSIMO

Nel 1892 nasce come ricovero per non vedenti la “Società Nazionale Regina Margherita pro ciechi”. Con lo scoppio della 1° guerra mondiale l’istituto si ampliò trasformandosi in istituto di rieducazione. Il nome “Paolo Colosimo” gli fu dato da Tommasina Grandinetti e Gaspare Colosimo, in memoria del loro figlio prematuramente scomparso il 24 maggio 1913. L’Istituto ospitò combattenti ciechi tra i ciechi nati, in un vincolo di amore e fratellanza. In quegli anni furono studiate possibilità lavorative nelle quali i non vedenti potessero espletare la loro azione e con l’invenzione dei telai semimeccanici essi poterono imparare tutte le operazioni di tessitura, montaggio e smontaggio del telaio e dei suoi elementi. Nel 1941 la scuola annessa al patronato pro ciechi Paolo Colosimo, già Regia Scuola Industriale fin dal 1924, fu riordinata in Regio Istituto di Istruzione Professionale pro ciechi. Oggi l’istituto Professionale Statale Industriale ed Artigiano Paolo Colosimo, annesso al Convitto della Regione Campania, ospita giovani di entrambi i sessi provenienti da tutto il mezzogiorno d’italia, quei giovani che pur privati di quel bene prezioso che è la vista, possono inserirsi nei mondo dei lavoro con la dovuta competenza professionale.

Assistente Online

Dubbi?
Domande?


Ti chiamiamo noi gratuitamente e senza alcun obbligo

Chiamami


Se lo preferisci puoi chattare con una operatrice.

Chattiamo

Partita I.V.A. 04966390827 | Tutti i diritti riservati SKM Italia S.r.l.
Certificati TÜV italia
Seguici sui social